F1, c’è la novità nel 2023: ecco quando inizierà il nuovo mondiale

Il mondiale di F1 targato 2023 potrebbe iniziare con largo anticipo rispetto a quanto accaduto sin qui. I motivi sono diversi.

Tanta attesa per il Gran Premio di Gran Bretagna, che domenica si disputerà a Silverstone e che potrebbe decidere le sorti di questo mondiale. La F1, in questo periodo, inizia anche a guardare al futuro, e questo vale sia per le squadre che per gli organizzatori del campionato automobilistico più seguito del mondo.

F1 (ANSA)
F1 (ANSA)

Il mercato piloti deve ancora assegnare gli ultimi posti disponibili, anche se nei top team non cambierà praticamente nulla, soprattutto in Red Bull, Ferrari e Mercedes. Anche Sebastian Vettel e Fernando Alonso sembrano viaggiare verso i rinnovi con Aston Martin ed Alpine, mentre non sono per nulla solidi i sedili di Mick Schumacher con la Haas e quello di Nicholas Latifi in Williams.

Il canadese verrà sostituito con ogni probabilità da Oscar Piastri, il giovane talento australiano della cantera dell’Alpine, vincitore del titolo di Formula 2 lo scorso anno. Il team francese che milita in F1 è disposto a liberarlo per concederlo alla concorrenza, ma non è da escludere che ci sia di mezzo una sorta di prestito, perché farsi sfuggire un talento del genere sarebbe da folli.

Per quanto riguarda la nuova stagione, ci saranno delle novità piuttosto interessanti in calendario. Prima di tutto verrà introdotto il Gran Premio di Las Vegas, terza tappa negli Stati Uniti dopo Austin e Miami. Purtroppo, e questo è un grande peccato, si tratterà dell’ennesimo cittadino costruito tra grattacieli e lusso sfrenato, mentre in America ci sono tantissime piste spettacolari a cui il Circus non ha mai pensato.

Domenica scorsa si è disputata la 6 ore di Watkins Glen dell’IMSA, che ha dato vita ad uno spettacolo strepitoso sui saliscendi di questo magnifico tracciato, utilizzato fino agli anni Settanta anche dalla massima formula. Oggi, invece, la bellezza delle piste non conta più nulla, il Dio denaro fa ciò che vuole e lo spettacolo vero è messo alle spalle di quello finto fatto di lusso e grattacieli.

F1, il mondiale inizierà probabilmente a febbraio

Tra le grandi novità che la F1 potrebbe riservare nel 2023 c’è quella dell’inizio del mondiale, che potrebbe essere anticipato a febbraio. Infatti, il mondiale attualmente in corso terminerà il 20 novembre ad Abu Dhabi, cosa fatta per evitare eccessive concomitanze con i mondiali in Qatar, le cui fasi finali si sarebbero incontrate con le ultime gare del Circus nel mese di dicembre.

Secondo quanto riportato da “Motorsport.com“, le squadre avrebbero espresso le loro preoccupazioni su una pausa invernale inutilmente lunga, che porterebbe poi ad effettuare un vero e proprio tour de force tra marzo e dicembre per affrontare tutte le 23 gare ed oltre previste per il nuovo calendario.

La F1 non inizia un campionato prima del mese di marzo dal remoto 1982, quando si partì addirittura il 23 gennaio con il Gran Premio del Sudafrica corso a Kyalami, che coincise anche con un clamoroso sciopero indetto dai piloti. Si parla del fatto che il primo appuntamento iridato possa essere disputato il 26 febbraio, mentre quest’anno si era partiti il 20 marzo, tanto per fare un raffronto.

La cosa non rappresenterebbe un grosso problema dal punto di vista climatico, visto che le prime tappe sono previste in Bahrain ed in Arabia Saudita, dove anche a febbraio è possibile trovare condizioni di caldo e neanche troppo estremo. I prossimi mesi andranno a delineare quelli che saranno gli scenari futuri, ricordando che piste come Monaco e Spa-Francorchamps sono a forte rischio, ma anche Barcellona non naviga in acque tranquille con Madrid che scalpita.

Con Liberty Media, questo sport sta totalmente cambiando pelle, e c’è la paura che non si tornerà più indietro, avviandoci verso un lento ma inesorabile declino che in pochi anni causerà cambiamenti troppo importanti. Ai team, per ora, sembra stare bene così, ed i tifosi non approvano di certo.