MotoGP, Aleix Espargaró da titolo: ecco il pensiero di Max Biaggi

Il Corsaro Max Biaggi crede, fortemente, nelle qualità dell’alfiere spagnolo dell’Aprilia. Aleix Espargaró ha fatto una rimonta pazzesca in Olanda.

Dopo soli quattro giri Aleix Espargaró si è ritrovato nella ghiaia olandese per colpe non sue. Fabio Quartararo lo ha quasi trascinato a terra, in uno dei rarissimi errori del Diablo, ma il catalano ha resistito con il coltello tra i denti e ha messo a segno una delle rimonte più spettacolari degli ultimi anni. Aleix sembrava Marc Marquez ad Austin, ma il rimontone è stato condito anche da un doppio sorpasso all’ultima chicane su Brad Binder e Jack Miller.

Max Biaggi Aleix Espargaró (Ansa Foto)
Max Biaggi Aleix Espargaró (Ansa Foto)

Scatta naturale il pensiero che se fosse rimasto nelle prime posizioni, avrebbe potuto certamente dare del filo da torcere a Pecco Bagnaia, Marco Bezzecchi e Maverick Vinales. La prima guida dell’Aprilia si è portata a soli 21 lunghezze di distacco dal leader Quartararo. Il campionato è apertissimo e la pausa estiva è arrivata al momento giusto per Aleix. Negli ultimi 3 Gran Premi, per sfortune varie, il nativo di Granollers non è salito sul podio. Aleix Espargarò sperava di ritornare sul podio ed accorciare il distacco dalla vetta. Alla fine ci è riuscito, anche senza calcare i gradini del podio di Assen.

Il ritiro di Fabio Quartararo gli ha riacceso una speranza importante per il mondiale. Tutti gli altri ducatisti sono ad oltre cinquanta punti dal vertice. Il catalano, dopo un mese di pausa, dovrà trovare il modo di ritrovare quella regolarità di inizio campionato che lo ha spinto sul terzo gradino del podio per quattro Gran Premi consecutivi. Aleix dovrà tornare a lottare anche per il primo gradino se vorrà conquistare il suo primo titolo mondiale. L’occasione è ghiotta, anche perché l’Aprilia RS-GP di quest’anno è un bolide che si adatta a quasi tutti i tracciati del calendario. Lo spagnolo ha a disposizione un mezzo ben bilanciato e maneggevole. La Ducati è molto potente sul dritto, ma in quanto regolarità, sin qui, il rendimento di Aleix è stato superiore a tutti i ducatisti.

La carica di Biaggi ad Aleix Espargaró

L’ambasciatore dell’Aprilia, Max Biaggi, si è congratulato con il centauro catalano per la rimonta da sogno sul tracciato di Assen. Il romano ha vissuto una piacevole domenica con il successo nella classe Moto3 del suo allievo Ayumu Sasaki. Il giapponese ha regalato a Max il primo successo stagionale per la sua squadra. Tornando su Aleix, Max, a microfoni di Marca, ha dichiarato: “Quando Quartararo si è scontrato con lui sembrava che la sua gara fosse stata distrutta, rovinata. Per fortuna però la moto non si è danneggiata, è riuscito a rientrare, ha avuto un ottimo passo e ha recuperato molto velocemente, incredibile. È stato bravissimo, coraggioso, determinato. Per lui era molto importante finire. Senza quel problema, penso che avrebbe potuto lottare per la vittoria”.

Il doppio sorpasso finale è stato spettacolare, uno dei più belli degli ultimi anni. Max ritiene che il campionato non sia in salita e sia ancora alla portata di Aleix. In ogni gara può succedere di tutto. “La fortuna gli ha restituito un po’ di quello che aveva perso a Barcellona, ​​quando si era fermato un giro prima. Ora, con la caduta di Fabio, tutto è più uguale, con meno punti, è più vicino, però siamo ancora a metà del Mondiale, c’è ancora molta strada da fare – ha analizzato Biaggi – lo dico chiaramente, sul piano morale, Aleix, in Aprilia, non l’aveva mai avuto così in alto. Prima di allora non era mai stato così, sopra ogni altra cosa. Ora sta vivendo il momento più bello, il più importante di tutta la sua vita in MotoGP. Ha un grande sogno che sta diventando sempre più possibile, più gare passano più possibile sembra. Speriamo, lavoriamo sempre a testa bassa e cercheremo di fare meno errori possibili”.

Nella sfida mondiale Maverick Vinales potrebbe essere un alleato importante per togliere punti a Quartararo. Un’arma in più rispetto alla Yamaha che è costretta a correre con una sola punta. Maverick ha fatto anche una promessa da brividi ad Aleix.Sapevamo già di Maverick, tutti conoscono il potenziale di Maverick. Sta arrivando, sta iniziando a mostrare il suo potenziale. Sicuramente è meglio averlo con noi che contro di noi. Ha un buon rapporto con Aleix, sono d’accordo. Sicuramente lui sarà un alleato per il finale di stagione, quando anche un solo punto può fare la differenza. In quei momenti è meglio avere un alleato forte, come Maverick”, ha annunciato Biaggi.