Porsche, ecco la 963 LMDh per l’assalto alla 24 ore di Le Mans (FOTO)

La Porsche ha svelato la nuovissima 963 al Goodwood Festival of Speed. Si tratta della vettura che darà la cacciata alla vittoria a Le Mans.

In casa Porsche è tempo di ritorno alla 24 ore di Le Mans. La casa di Weissach punterà alla vittoria assoluta nell’edizione del centenario, vale a dire quella che si disputerà tra l’11 ed il 12 giugno del 2023. I tedeschi sono quelli che hanno vinto più volte nella gara più famosa al mondo, portandosi a casa ben 19 edizioni della maratona francese.

Porsche (AdobeStock)
Porsche (AdobeStock)

La Porsche aveva vinto per l’ultima volta nel 1998 per poi abbandonare la classe regina sino al 2014, anno del ritorno con la bellissima 919 Hybrid, che ha sfidato Audi e Toyota. Quella vettura puntata su un rivoluzionario e “motociclistico” motore turbo V4 con batterie agli ioni di litio utilizzate per recuperare l’energia elettrica da scaricare in accelerazione.

Dopo un anno di apprendistato, il modello ha trionfato nel 2015, 17 anni dopo l’ultima volta, con l’equipaggio composto da Earl Bamber, Nick Tandy e Nico Hulkenberg, all’epoca impegnato anche in F1 con la Force India. La casa tedesca riuscì a vincere anche il mondiale endurance a fine anno, sia per quanto riguarda i costruttori che per i piloti, con Mark Webber, Timo Bernhard e Brendon Hartley che ebbero ragione dell’Audi.

Il 2016 fu altrettanto trionfale, con Romain Dumas, Neel Jani e Marc Lieb padroni sia a Le Mans che nel FIA WEC. La vittoria alla 24 ore fu clamorosa, con la Toyota di testa che aveva dominato la scena che si fermò proprio all’ultimo giro, cedendo alla casa di Weissach il successo finale.

La Porsche ha mollato l’endurance al termine del 2017, non prima di piazzare l’hat trick di successi a Le Mans e nel mondiale, con Timo Bernhard, Brendon Hartley ed Earl Bamber campioni del mondo e vincitori della maratona della Sarthe. Alla fine di quell’anno, i teutonici decisero di lasciare per concentrarsi sulla Formula E, nel tentativo di recuperare il danno d’immagine derivante dallo scandalo dieselgate che aveva coinvolto la Volkaswagen, del cui gruppo fa parte anche la Porsche oltre all’Audi.

Porsche, ecco la splendida 963 per il ritorno a Le Mans

La Porsche ha poi gareggiato nell’endurance in forma ufficiale soltanto nelle classi GT, e pochi giorni fa si è imposta con la 911 RSR tra le PRO con Gimmi Bruni, Richard Lietz e Frederic Makowiecki. Da più di un anno si sa che la casa tedesca sarebbe tornata nella classe regina, che non è più la LMP1 ma quella delle Hypercar.

In particolare, i tedeschi schiereranno una LMDh, vale a dire un’Hypercar che sarà ammessa anche al campionato americano IMSA, e che debutterà alla 24 ore di Daytona del gennaio prossimo. La nuovissima 963 verrà gestita in collaborazione con il Team Penske, che ha già avuto una stretta partnership con la Porsche tra il 2006 ed il 2008, ai tempi delle RS Spyder LMP2 che ebbero ragione anche di Audi e Peugeot alla 12 ore di Sebring.

Il motore della nuova vettura è un V8 biturbo, dalla potenza massima di 680 cavalli. Per quanto riguarda la parte ibrida, che deve derivare da produzione di serie, se ne occupano la Williams Advanced Engineering (che fornisce la batteria), e Bosch (produttore del motogeneratore e dell’elettronica di controllo). Spazio anche per quelli di Xtrac (fornitrice della trasmissione).

A livello stilistico, la vettura è un capolavoro, con livrea bianco-rosso-nera, nei tipici colori della Porsche. La pinna posteriore è nera, mentre il bianco ed il rosso dominano la parte frontale, dove spiccano dei fari molto particolari ed allungati, che fanno pensare quasi ad un paio di “occhi”. L’estrattore posteriore ricorda vagamente quello dell’Audi R18 e-tron quattro versione 2015, ma c’è da dire che quest’auto fa pensare molto più ad una LMP1 dal punto di vista stilistico rispetto alle Hypercar di Toyota e Glickenhaus, molto più ingombranti anche da un punto di vista visivo.

Il nuovo gioiello ha percorso già tantissimi chilometri nei test, con Felipe Nasr (ex F1 con la Sauber) e Dane Cameron che saranno due dei piloti ufficiali, coloro che sono stati i primi ad essere annunciati. Con loro ci saranno il rientrante André Lotterer, che ha vinto tre volte la 24 ore di Le Mans con l’Audi, Michael Christensen, Matt Campbell, Laurens Vanthoor, Kévin Estre e Matthieu Jaminet. Una line-up da far spavento per un programma che si preannuncia molto competitivo.

Entra nel gruppo per news di F1, MotoGp, Auto, moto e pronostici

Ricevi ogni giorno gratis i migliori articoli di motori


  1. Telegram - Gruppo base