MotoGP, ufficiale Jack Miller lascia la Ducati: ecco dove andrà

Il futuro di Miller non sarà più in Ducati, alla quale è legato da diversi anni: ha firmato per correre con un nuovo team, quello KTM.

La notizia era nell’aria da diverso tempo ormai ed è diventata ufficiale oggi: Jack Miller dell’anno prossimo correrà con la KTM. Addio alla Ducati, che non lo voleva confermare nella squadra ufficiale e che gli aveva proposto un posto nella formazione satellite Pramac Racing.

Jack Miller (Ansa Foto)
Jack Miller (Ansa Foto)

Il pilota australiano correrà con il team factory, ha firmato un contratto valido sia per il 2023 sia per il 2024. Non sarà la prima volta che gareggerà per la casa di Mattighofen nel Motomondiale, dato che lo aveva già fatto nel 2014 in Moto3 sfiorando la vittoria del titolo.

Il 27enne di Townsville ritrova Francesco Guidotti, che era già stato suo team manager in Pramac Ducati e che dal 2022 lavora per la struttura ufficiale austriaca. Proprio il dirigente sportivo toscano lo ha voluto fortemente e non è stato difficile trovare un accordo con Aki Ajo, manager del rider.

KTM MotoGP, Guidotti e Bierer felici dell’ingaggio di Miller

Guidotti è molto contento di riabbracciare Miller dall’anno prossimo: “Lo conosco bene, so come lavora e cosa può portare al box. Ci aiuterà molto in questa fase del progetto. Come Brad, è un pilota puro. Troverà il limite e il massimo in qualsiasi condizione e continuerà a provarci per ottenere il risultato. È una qualità rara”.

Anche Pit Beirer, direttore motorsports di KTM, ha espresso la sua soddisfazione per aver ingaggiato l’attuale pilota Ducati: “Conosciamo Jack da quando fece boom con Aki e il nostro programma Moto3. È un piacere portare un pilota con le sue capacità nella nostra struttura MotoGP. Il suo approccio e il suo atteggiamento verso le corse sono simili ai nostri. Sono orgoglioso che torni in KTM, sarà una grande aggiunta al nostro progetto”.

Miller aveva valutato di rimanere in Ducati con il team Pramac, che pur essendo satellite garantisce comunque un trattamento tecnico da pilota ufficiale. Poi, però, si è aperta la possibilità di correre per un team factory come quello della KTM e ha dato la priorità a questa opzione.

A fargli posto sarà Miguel Oliveira, al quale la casa di Mattighofen ha proposto una retrocessione nella formazione cliente Tech3. Lui l’ha rifiutata e ha avuto contatti con il team Gresini per correre con una Ducati dal 2023. Il portoghese era legato da anni al marchio austriaco, ma è pronto a lasciarlo.