Bottas, arriva la frecciata di Vasseur: ecco cosa gli faceva Hamilton

Vasseur spende parole di elogio per Bottas, che sta portando buoni risultati all’Alfa Romeo e si sta facendo apprezzare dal team.

Dopo essere stato scaricato dalla Mercedes a favore di George Russell, Valtteri Bottas non si è abbattuto e ha accettato di rimettersi in gioco con l’Alfa Romeo. Le prospettive sono completamente cambiate, però non si è tirato indietro dall’affrontare una nuova e differente sfida.

Valtteri Bottas (Ansa Foto)
Valtteri Bottas (Ansa Foto)

Ha sostituito il suo connazionale Kimi Raikkonen, ritiratosi dalla F1 a fine 2021, e sta riuscendo ad avere un buon rendimento nella prima parte del campionato. Tolto il ritiro per problemi tecnici in Arabia Saudita, ha sempre chiuso in top 10 e conquistato punti negli altri sei gran premi del calendario. È a quota 40 nella classifica e non è niente male.

Certamente la scuderia di Hinwil ha fatto dei passi avanti importanti rispetto alle scorse due stagioni, nelle quali aveva faticato anche a causa di un motore Ferrari non eccezionale. Ma a Maranello hanno lavorato sodo sulla power unit 2022 e anche il team ha fatto la propria parte nella realizzazione della nuova monoposto. I risultati parlano chiaro.

Alfa Romeo F1, Vasseur esalta Bottas

Frederic Vasseur è molto soddisfatto di avere Bottas nella sua squadra e in un’intervista concessa a RacingNews365 ha speso parole di elogio nei suoi confronti: “Ha svolto un lavoro perfetto finora. Il valore aggiunto che ha portato si riflette soprattutto fuori dalla pista, nei briefing e in fabbrica. Lui pensa sempre alla squadra e non a sé stesso. Quando viene in Svizzera per guidare al simulatore, fa anche un giro nei vari reparti”.

Il pilota finlandese è un grande uomo squadra e il team principal Alfa Romeo ritiene che questo sia il grande valore aggiunto che ha portato da quando è arrivato dalla Mercedes. A livello umano uno come Valtteri non è mai stato in discussione, tutti lo hanno sempre elogiato per il suo carattere. Pensa prima al collettivo e poi come singolo.

Quest’anno la scuderia di Hinwil schiera un driver esordiente come il cinese Guanyu Zhou e dunque la presenza di un compagno esperto come Bottas è fondamentale per la sua crescita. Vasseur aggiunge: “Parla con tutti e motiva tutti, è fondamentale e fa la differenza”.

Il dirigente sportivo francese non è comunque stupito dal fatto che il pilota scandinavo si sia rivelato un uomo squadra e uno capace di portare risultati: “No, non sono sorpreso che la collaborazione stia andando così bene. Ci conosciamo da oltre quindici anni, ha guidato per me nel 2008 o 2009”.

Vasseur ha anche evidenziato il fatto che, probabilmente, Bottas nella sua precedente esperienza in Mercedes non ha potuto esprimere tutto sé stesso perché c’era Lewis Hamilton: “In Mercedes è sempre stato all’ombra di Hamilton ed ero sicuro che sarebbe stato molto diverso se fosse uscito da quell’ombra. Credo abbia scelto la strada giusta”.

Valtteri ha già un contratto per il prossimo anno e dunque lo vedremo ancora in F1. L’Alfa Romeo non si è limitata a fargli firmare un accordo annuale, ha creduto da subito in lui e sta venendo ripagata da buoni risultati.