Aleix Espargarò, arrivano le scuse all’Aprilia: tifosi spiazzati

Aleix Espargarò mortificato per lo sbaglio pazzesco commesso nel finale della corsa MotoGP in Catalogna: perso un podio che sembrava ormai nelle sue mani.

Davvero un colpo di scena quello successo al termine del penultimo giro della gara MotoGP a Montmelò. Aleix Espargarò si è reso protagonista di un episodio che nelle corse si è già visto, che ma comunque è molto raro.

Aleix Espargarò (Ansa Foto)
Aleix Espargarò (Ansa Foto)

Il pilota dell’Aprila era in seconda posizione e dopo il taglio del traguardo ha iniziato a esultare e salutare il pubblico, credendo che il gran premio fosse concluso. Jorge Martin, Johann Zarco, Joan Mir e anche Luca Marini lo hanno superato. Quando si è accorto dell’errore, ha ripreso a correre come prima ed è riuscito almeno a superare il fratello di Valentino Rossi, concludendo con il quinto posto.

Dopo la bandiera a scacchi, è stata visibile la sua delusione per quanto fatto. Buttato via un grande risultato che avrebbe rappresentato il quinto podio consecutivo, il sesto totale in questo campionato MotoGP 2022. Al rientro al box era davvero mortificato e si è scusato con tutto il team Aprilia per aver sbagliato in maniera così incredibile.

MotoGP Catalogna 2022: l’amarezza di Aleix Espargarò dopo la gara

Aleix Espargarò si è presentato ai microfoni di Sky Sport MotoGP con il volto segnato dalla delusione e ha così commentato l’episodio del penultimo giro: “Sono molto giù, mi dispiace molto. Chiedo scusa ad Aprilia e a tutta la mia squadra, ho detto a ciascuno che sono dispiaciuto. È un errore che non si può fare. Sono solo 9 punti persi, niente di che, ma era una seconda posizione nella gara di casa e sono molto triste”.

Il pilota Aprilia non cerca scuse, ammette le sue piene responsabilità per l’accaduto: “È colpa mia al 100%. Devo vedere la mia lavagna. Non ci sono scuse, ho sbagliato io. Non ho visto i giri che mancavano, ma solo il distacco rispetto a Martin”.

Aleix confessa pure che si aspettava di avere una maggiore velocità in gara e di essere più vicino al vincitore Fabio Quartararo, che ha dominato la gara in Catalogna: “Sì, mi aspettavo di essere più competitivo e di avere un passo più veloce. Ieri tra Michelin e la squadra mi hanno messo un po’ di paura per quanto riguarda il consumo della gomma. Mi è stato detto di partire soave nei primi giri, anche se la mia idea era quella di partire forte dall’inizio. Fabio ha fatto proprio questo, invece io ho perso del tempo. Avevo più passo delle Ducati Pramac, ma era tardi”.