MotoGP, Aleix Espargarò deluso al Mugello: le sue parole sono spiazzanti

Il pilota spagnolo, Aleix Espargarò, ha siglato una terza posizione nel Gran Premio di Italia alle spalle di Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo, ma non è felice al 100%.

Il Gran Premio del Mugello ha messo in mostra il talento cristallino di Pecco Bagnaia. Il ducatista si è meritato il secondo successo stagionale, precedendo un mai domito Fabio Quartararo. Il campione del mondo in carica ha dimostrato di essere un mastino e ha colto 20 punti. Aleix Espargarò, come al suo solito, è uscito alla distanza, cogliendo un ottimo terzo posto.

Aleix Espargarò (Ansa Foto)
Aleix Espargarò (Ansa Foto)

Il pilota spagnolo è riuscito ad ottenere il quarto podio consecutivo in MotoGP. Un record impressionante per l’Aprilia. Il vincitore della tappa in Argentina è ora a otto punti di distacco dal leader francese in classifica piloti. Un gap colmabile già nel prossimo appuntamento di Barcellona. Mugello rappresentava già un Gran Premio di casa e avrebbe desiderato fare una impresa davanti al pubblico italiano.

La casa di Noale avrebbe voluto lottare con la Ducati per la prima posizione. La Rossa di Borgo Panigale ha fatto il solito lavoro straordinario, mettendo in condizione Di Giannantonio, Bezzecchi e Marini lottare nelle prime fasi di gara. La leadership, successivamente, se l’è presa Pecco Bagnaia sulla Desmosedici GP22. Il campione del mondo in carica ha provato ad inseguire il torinese ma non ha potuto nulla. L’obiettivo di Quartararo era di conservare un vantaggio in classifica sul primo degli inseguitori e ci è riuscito.

Il reale obiettivo di Aleix Espargarò

Il centauro spagnolo continua a credere nella possibilità di vincere il suo primo titolo mondiale della sua carriera. Nel weekend italiano l’Aprilia è stata una delle migliori del lotto, ma le condizioni atmosferiche hanno pregiudicato le performance di Aleix. La corsa domenicale non è andata come nelle sue aspettative, non potendo lottare con Pecco Bagnaia e Fabio Quartararo per il successo. In ogni caso aver colto un podio in una giornata non facile è un sinonimo di crescita assoluta.

Il fine settimana è stato impressionante, penso al mio rinnovo e all’annuncio della RNF WithU come team clienti, e volevo portare a casa un successo. Sono contento per il podio, ma a inizio gara mi sentivo di poter vincere. Massimo Rivola invece mi ha detto di prendere punti. Sono partito cattivo per vincere, ma ho fatto fatica con Bezzecchi e Marini, Pecco è stato bravo a scavare 1″5 di vantaggio e non sono riuscito a chiudere il divario. Penso che possiamo vincere questo campionato. Sarà difficile, ma la squadra ha un livello altissimo, umanamente e tecnicamente”, ha dichiarato nel dopo gara lo spagnolo.

Aleix Espargarò ha aggiunto: “Qua il motore andava molto forte. Sarà molto dura è ovvio, ma dopo quasi metà campionato siamo a otto punti da Fabio Quartararo. Sognare è gratis. Non mi sono svegliato un giorno e ho pensato che potevamo vincere, ho creato piano piano questa mentalità già dal 2020, quando abbiamo iniziato ad avvicinarci. L’Aprilia ha portato moto sempre più competitive e la fiducia si costruisce pian piano. Adesso bisogna continuare così”.