Enea Bastianini non brilla al Mugello: “Qualcuno mi ha infastidito”

Enea Bastianini non brilla nelle qualifiche del GP del Mugello: un avversario lo innervosisce causando una caduta.

Le qualifiche del Gran Premio del Mugello si chiudono coil decimo crono per Enea Bastianini che lamenta un gap di mezzo secondo dal tempo della pole position del suo compagno di squadra Fabio Di Giannantonio, che regala un’altra grande emozione al team Gresini Racing di Nadia Padovani dopo le tre vittorie di Enea nelle prime sette gare.

Enea Bastianini (foto LaPresse)
Enea Bastianini (foto LaPresse)

Le condizioni di semi asciutto sembrano aver ostacolato l’avanzata di Bastianini nel corso della Q2, alle prese con la non facile scelta tra gomme rain e gomme slick. Alla fine a dettare il ritmo sono stati gli pneumatici da asciutto, l’unica soluzione adatta per fare fronte ad una giornata all’insegna dell’incertezza meteo. “Negli ultimi giri la pista era abbastanza a posto. Potevo fare meglio però penso che domani potrò recuperare”.

Bastianini all’assalto del podio

Nella giornata di sabato Enea Bastianini ha dovuto far fronte anche a due cadute nelle prove libere che hanno rallentato il programma di lavoro nel box Gresini Racing. La seconda è stata dettata da una serie di sorpassi e controsorpassi con Marc Marquez… “La caduta di stamattina non ha compromesso nulla, quella di oggi pomeriggio non ci voleva. Qualcuno ha cercato di infastidirmi, ma ho staccato troppo forte. Sono andato fuori… Non credo abbia fatto la differenza oggi, bisognava fare un po’ meglio, per due decimi ero in seconda fila”.

Nella gara di domani bisognerà valutare le condizioni meteo, con le previsioni che preannunciano pioggia. Molto dipenderà dalla partenza, per Enea Bastianini sarà fondamentale recuperare qualche posizione in griglia: “La partenza sarà sicuramente un punto cruciale e la gara si vedrà. Pecco e Alex hanno un gran passo e saranno loro i favoriti”.

Enea Bastianini proverà a difendere la sua terza posizione in classifica mondiale e magari a limare qualche punto su Fabio Quartararo, leader di classifica. La gara del Mugello sarà sicuramente un’occasione da sfruttare per tutti i piloti della Ducati che sul circuito toscano possono sfruttare la potenza del V4 della Desmosedici GP per fare la differenza. Non a caso la prima fila in griglia vede tre Rosse davanti e anche per Bastianini sarà un’occasione giusta per inseguire il titolo mondiale.