Bagnaia punta al Mugello: sarà la pista del riscatto?

Pecco Bagnaia avrà una grande pressione addosso nella gara di casa. Il rider della Ducati sa che non può permettersi errori.

Il Gran Premio d’Italia della MotoGP rappresenterà una grande sfida per Pecco Bagnaia, autore, sin qui, di una stagione piuttosto deludente. Le prime cinque gare lo avevano visto concludere al massimo in quinta posizione, ma come d’incanto si era riaccesa la speranza, con il week-end di Jerez de la Frontera che lo aveva visto dominare la scena.

Bagnaia (LaPresse)
Bagnaia (LaPresse)

Il pilota della Ducati, nel Gran Premio di Spagna, ha messo a segno la pole position, il giro più veloce, la vittoria ed una gara sempre in testa, riaprendo il mondiale e portandosi a casa un prestigioso Grand Chelem, il secondo della carriera. Il vice-campione del mondo ha confermato le sue grandi qualità in qualifica dominando le prove di Le Mans, siglando la seconda partenza al palo consecutiva.

La prima parte del Gran Premio di Francia aveva visto Bagnaia dominare, ma in seguito è successo l’impensabile. Enea Bastianini, con la Desmosedici GP21 del Gresini Racing, ha rimontando prendendosi la prima posizione, riuscendo anche ad allungare in pochi giri. Pecco, evidentemente innervosito, ha cercato di aumentare il ritmo, sino a scivolare trovandosi costretto al ritiro.

Il piemontese si ritrova ora con una situazione di classifica molto problematica, che lo vede in settima posizione a quota 56 punti, contro i 102 del battistrada Fabio Quartararo. Nonostante una Yamaha non certo eccezionale ed una sola vittoria conquistata in Portogallo, il campione del mondo sta portando a casa ogni singolo punto, mostrando una grande esperienza.

Dal canto suo, Pecco dovrà ora recuperare 46 lunghezze dal francese, ma anche 38 da Bastianini, che è il primo ducatista in classifica. Davanti al #63 c’è anche Jack Miller, che con il secondo posto di Le Mans vanta ora 6 punti di margine sul compagno di squadra, appaiato al quinto posto da Johann Zarco sulla Ducati del team Pramac. Non certo una stagione facile per il team ufficiale, che dovrà ripartire proprio dal Mugello.

Bagnaia, occorre evitare gli errori

Pecco Bagnaia ha preso parte alla conferenza stampa del Gran Premio d’Italia, che si disputerà domenica al Mugello. Il vice-campione del mondo è all’ultima opportunità per cercare di tornare nella lotta mondiale, con l’obiettivo di vincere per la prima volta la gara di casa.

Ecco le sue dichiarazioni ai giornalisti: “Gli errori purtroppo capitano, quello di Le Mans è stato abbastanza grosso. Ho avuto tempo di imparare dal mio sbaglio, il Mugello è il posto migliore per recuperare. Lo scorso anno è andata bene da queste parti. Domenica scorsa ho sofferto dopo il mio errore, devo però pensare che il campionato è molto lungo“.

Voglio godermi questa gara, è bellissimo il clima che si respira. Cosa ho imparato dal mio errore? Sicuramente so dove posso migliorare, in Francia ci è mancato leggermente il passo per giocarcela alla pari con Enea, che ha fatto una gran gara. Qui però voglio rifarmi, so che potremo essere competitivi“.

Voglio rimanere molto calmo, non devo farmi influenzare da ciò che è accaduto, devo proiettarmi sul futuro. La Finlandia cancellata? Avremo meno possibilità di perdere o guadagnare punti, noi speriamo di poterci andare l’anno prossimo e vedremo quello che ci riserverà quella pista“.

Bagnaia è stato protagonista di alcuni giri di pista a Misano con la Panigale negli scorsi giorni, fatto che ha attirato la curiosità dei media: “Come mi aiuta una moto da strada? Uso questi allenamenti come fosse una palestra, la pista di Misano mi piace molto, provo sempre cose nuove che spero possano aiutarmi poi in pista“.

La stagione resta lunghissima, ma Pecco è apparso leggermente tirato durante la conferenza stampa. Il pilota di punta della Ducati ufficiale ha molta pressione addosso, consapevole anche delle performance che sta mettendo in mostra Enea Bastianini su una moto privata. Il Gran Premio d’Italia sarà fondamentale per le sorti iridate del piemontese.