Aleix Espargarò, Aprilia ha deciso il suo futuro: ecco cosa accadrà

Tante novità in casa Aprilia per il week-end del Mugello: Aleix Espargarò ha deciso il suo futuro professionale.

Aprilia arriva al Mugello con l’intento di proseguire la scia vincente con il binomio Aleix Espargarò – RS-GP22. Il pilota di Granollers è secondo in classifica a 4 punti di distanza dalla vetta detenuta da Fabio Quartararo in classifica, arriva sul circuito toscano dopo tre podi consecutivi che vanno a sommarsi alla vittoria di Termas de Rio Hondo. Può contare ancora sulle concessioni fino al termine del campionato e altre novità arriveranno nel week-end.

Aleix Espargaro (foto Ansa)
Aleix Espargaro (foto Ansa)

La Casa di Noale ha tenuto un meeting in azienda nella giornata di martedì, scenderà in pista nel week-end con altre novità dopo l’introduzione a Le Mans della frizione in carbonio. Per il prototipo 2022 potrebbe arrivare una nuova specifica di motore che consenta di guadagnare qualche cavallo in più, molto utile su un rettilineo di oltre un chilometro. Massimo Rivola ai microfoni di Sky Sport ammette: “Arriviamo al Mugello molto carichi, è un appuntamento molto importante per una serie di motivi, arrivarci come team leader è una strana sensazione strana”.

Il futuro di Aleix Espargarò

Ma Aprilia inizia a farci l’abitudine e l’obiettivo iridato diventa un diritto e dovere, da inseguire con ogni forza. Nel GP d’Italia Aleix Espargarò tenterà di nuovo l’assalto al podio, in attesa che anche Maverick Vinales faccia un altro passo in avanti. I risultati del connazionale dimostrano che questa moto ha un grande potenziale per puntare alle zone alte di classifica: “Un buon risultato – ha sottolineato Rivola – servirà a fargli scattare quella molla per essere sempre più competitivo”.

Ma nel fine settimana toscano potrebbe arrivare anche il tanto atteso annuncio del rinnovo di contratto di Aleix Espargarò. Dopo mesi di tira e molla le due parti sembrano arrivate ad un accordo, manca solo la firma prima di limare gli ultimi dettagli. Ma non ci sono più dubbi sul fatto che pilota e costruttore veneto proseguiranno insieme fino al 2024. “Lavoriamo anche su questo, non so se faremo in tempo”, ha spiegato l’a.d. Aprilia. “Ma il clima è sereno e rilassato, con il pilota c’è un rapporto speciale”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Infine la Casa veneta attende una risposta da Razlan Razali. Nelle settimane scorse si è parlato di un passaggio del team RNF da Yamaha ad Aprilia, ma servono conferme repentine. Entro la fine del mese servirà chiarezza per pianificare al meglio il futuro.