Aleix Espargarò si confessa: ecco tutta la verità sul rinnovo con Aprilia

Aprilia e Aleix Espargarò sono ancora in una fase di stallo sul rinnovo di contratto. Tra le ipotesi l’addio del pilota alla MotoGP.

Aleix Espargaró è una delle grandi sorprese di questa stagione MotoGP. Una vittoria e tre podi consecutivi nelle prime sette gare, secondo posto in classifica a soli 4 punti dal leader del Mondiale Fabio Quartararo. A Noale nessuno avrebbe mai immaginato certi risultati alla vigilia del Mondiale, di conseguenza il pilota di Granollers ha chiesto un ritocco al suo stipendio.

Aleix Espargaro (foto Ansa)
Aleix Espargaro (foto Ansa)

Un aumento “minimo” come definito anche dal suo manager Albert Valera sulle colonne del sito spagnolo ‘AS’, ben al di sotto delle quotazioni di mercato. Un rialzo che il costruttore veneto non aveva tenuto in considerazione nel budget previsto per il prossimo anno e che costringe le parti ad una fase di attesa, in attesa che Massimo Rivola ponga sul tavolo una nuova offerta. Se non ci sarà intesa Aleix Espargarò vaglierà l’ipotesi di lasciare la MotoGP per dedicarsi al ciclismo, visto che altre vie d uscita sul mercato non sono possibili dopo l’uscita di Suzuki a fine stagione.

Il futuro di Aleix Espargarò

Al termine della gara di Le Mans, conclusasi con il terzo podio consecutivo, Aleix Espargarò si è detto incredulo davanti all’attesa per il rinnovo di contratto. Il suo manager Albert Valera è entrato più nel dettaglio di questa situazione un po’ anomala per il suo pilota che sta raccogliendo risultati entusiasmanti. “Abbiamo fatto un grande sforzo perché, oggi, quello che sta facendo Aleix Espargaró vale molto di più sul mercato di quello che chiediamo. Capiamo la situazione economica attuale e anche quella dell’Aprilia, ma se lo ritengono un capitano devono fargli una proposta adeguata”.

Entro la gara in Catalunya le idee dovrebbero essere più chiare, in gioco c’è anche la tranquillità psicologica di un Aleix che è in corsa per il titolo mondiale. “Sarei felice di conoscere il mio futuro il prima possibile. Perché mi darebbe un po’ più di tranquillità. Ma non posso fare di più, in ogni gara arrivo sul podio in ogni gara. Questo è tutto ciò che posso fare”.

Il maggiore dei fratelli Espargarò non è l’unico che sta vivendo la pressione del mercato piloti. Anche suo fratello Pol rischia di lasciare la Honda e andare alla ricerca di un nuovo team che gli consenta di rimettersi in gioco: “Non lo dico perché è mio fratello, ma Pol è davvero veloce… Ma qui nel Motomondiale sono tutti veloci”.