Ferrari, Mattia Binotto risponde alla Red Bull: arrivano parole forti

I primi cinque duelli della stagione sono andati e nel week-end si corre a Barcellona: Mattia Binotto, tira le prime somme.

Un paio di giorni e si entra di nuovo nel vivo. Il week-end è in realtà, più vicino di quanto pensiamo e le vetture di F1 stanno già scaldando i motori. O meglio, li stanno testando. Ancora qualche modifica e poi si torna in pista. Tra Verstappen e Perez che vogliono mettere la Red Bull in testa ai Costruttori, Charles Leclerc che non ha alcuna intenzione di far passare nessuno davanti in quella Piloti, Hamilton che deve dimostrare a tutti che lui c’è ancora. Pochi giorni e sarà gara vera.

Mattia Binotto (Ansa Foto)
Mattia Binotto (Ansa Foto)

La Ferrari, non parte solo dal primato di Leclerc, bensì, proprio dalla classifica dedicata ai team, quella Costruttori, che vede la Rossa in vantaggio sulle Red Bull di sei punti. E così, intanto a Maranello, hanno già apportato delle modifiche per la F1-75, proprio per continuare su quella strada. Solo l’asfalto ci dirà, se sono state più significative queste, o quelle messe a punto dalla scuderia dei tori.

L’idea di Mattia Binotto dopo cinque gare

Adesso, è tempo di primi bilanci, ovviamente. Le Gare in cui si è corso, sono state esattamente cinque, due vinte da Leclerc e tre da Max Verstappen, tra cui le ultime due. Una curiosità, le volte in cui l’olandese non ha vinto, si è ritirato per problemi all’auto. Leclerc invece ha collezionato due seconde ed una sesta posizione. Eppure, Charles ha spiegato cos’avrebbe al momento la Ferrari, in meno rispetto alla Red Bull. Chissà che non sia stato ascoltato allora, dai propri meccanici, che gli restituiranno la monoposto con cui correre a Barcellona.

Che idea si è fatto Mattia Binotto di tutto questo? Lo scopriamo grazie alle dichiarazioni che il nativo di Losanna, ha rilasciato a GPFans: “Diciamo che nelle prossime gare sarà il nostro turno per cercare di sviluppare il più possibile introducendo aggiornamenti – spiega il Direttore della Rossa – Penso che non sia una sorpresa che potremmo avere un assetto a Barcellona che sarà importante per noi. Come al solito, spero che l’assetto che stiamo introducendo funzioni come previsto e in tal caso possiamo avere una buona spinta per cercare di recuperare l’attuale gap che abbiamo con la Red Bull”.

Entra nel gruppo offerte di lavoro, bonus, invalidità, legge 104, pensioni e news

Ricevi ogni giorno gratis news su offerte di lavoro ed economia


  1. Telegram - Gruppo

  2. Facebook - Gruppo

Novità che continuano quindi, ad essere annunciate in casa Ferrari. Binotto ha soltanto confermato quello che già sapevamo. Ed ora ci sarà da capire in che modo le novità, daranno filo da torcere alla Red Bull. Intanto però, Binotto conclude, tirando così le somme: “Ho sempre dichiarato che avremmo dovuto aspettare cinque gare per valutare la giusta competitività tra le vetture. Ora sono trascorse cinque gare e siamo in testa a entrambi i campionati, il che è fantastico, quindi non dobbiamo essere troppo delusi“.