Incentivi auto e moto 2022: quali sono le novità previste

Finalmente sono arrivati gli “sconti” governativi per l’acquisto di un veicolo o di un motociclo. Non riguarderanno solo mezzi elettrici e ibridi.

Buone notizie per tutti coloro che intendono comprarsi una moto o una macchina. A partire da lunedì 16 maggio potranno usufruire di un incentivo. Dunque, con l’entrata in vigore del decreto che prevede una sforbiciata al prezzo finale fino a 5 mila euro, le aziende automobilistiche sperano di replicare i risultati ottenuti negli ultimi due anni, quando, malgrado il calo di vendite legato alla pandemia, in tanti hanno approfittato della possibilità per rinnovare il proprio veicolo o motociclo.

Auto elettriche incentivi (Ansa Foto)
Auto elettriche incentivi (Ansa Foto)

Va sottolineato che la piattaforma del Ministero dello Sviluppo Economico entrerà in funzione soltanto da mercoledì 25 maggio, ma gli acquisti operati anche questa settimana potranno essere scontati.

Incentivi auto e moto 2022: come funzionano

Come in precedenza l’aiuto verrà concesso solamente per i modelli con ridotte emissioni di CO2 anche se sono compresi tutti i mezzi ad uso commerciale.

Ma entriamo nel dettaglio. Le utilitarie a benzina con emissioni da 61 a 135 g/km possono  accedere al contributo di 2.000 euro in caso di rottamazione di un veicolo precedente alla classe Euro 5.

Le berline appartenenti al segmento C, a quattro o cinque porte, hanno diritto ad un taglio di 2000 euro, che diventano 4000 se si cede il proprio mezzo usato sempre con classe inferiore all’Euro 5.

I più amati del momento, ovvero i Suv, i B-Suv e i Crossover permettono un ritaglio di almeno 2000 euro.

I bonus più importanti riguardano le vetture elettriche. In questo caso la forbice parte dai 3000 euro per arrivare a 5000 con rottamazione.

Discorso differente per le due ruote. In questo caso la modalità di riduzione del costo è doppia. Si arriva a 4000 euro in caso di rottamazione, o a 3000 senza consegna dell’usato.  Le percentuali del 30 e 40% sono calcolate sulla base del valore del prodotto senza il 22% di Iva. Qui l’offerta è dedicata soltanto ai privati. Ciò significa che chi compra con scambio deve essere il proprietario unico del mezzo da almeno 12 mesi.

Brutte nuove invece per il noleggio a lungo termine, un prerogativa dei turisti o dei clienti business ed invece oggi sdoganato, tra aziende, professionisti, ma anche privati.  Per questo genere di trasporto, non è previsto alcuno sconto, neppure per le “verdi” o le plug-in ibride.