Gianluca Vacchi ridicolizzato in griglia a Miami: l’ex F1 lo deride

Nel pieno dei preparativi per la partenza della quinta tappa del mondiale F1, Gianluca Vacchi è stato preso in giro da Martin Brundle. Ecco le sue parole.

Il Gran Premio di Miami ha messo in luce i pro e i contro della gestione di Liberty Media improntata allo show business. In Florida hanno adibito un tracciato cittadino dalle dubbie caratteristiche, intorno ad un parco giochi nei pressi dell’Hard Rock Stadium. Funivie, un mare finto con barche vere ormeggiate in un porto finto, a Miami si è assistito a scene a dir poco imbarazzanti per la categoria regina del Motorsport, ma il pubblico ha fatto una gara nella gara per accaparrarsi il ticket.

Gianluca Vacchi (Ansa Foto)
Gianluca Vacchi (Ansa Foto)

La F1 avrà anche conquistato gli Stati Uniti, ma ridicolizzando tutto ciò che attirava i vecchi appassionati della categoria regina del Motorsport. I numeri parlano chiaro: questa F1 piace soprattutto a chi ha iniziato a seguirla negli ultimi tempi, magari dopo una maratona di “studio accelerato” sulla serie TV Netflix Drive to Survive. Se Jeddah era risultato un tracciato cittadino pericoloso, ma almeno la gara era stata appassionante, il GP di Miami ha attirato l’interesse anche delle star per ben altri motivi.

La location d’eccezione è nata da una idea degli americani di Liberty Media mentre, in passato, negli States si è corso a Sebring, Riverside, Watkins Glen, Long Beach, Las Vegas, Detroit, Dallas e Phoenix, oltre che ad Austin che è rimasta in calendario. Non è la prima volta nella storia che si è corso in dei “parcheggioni” per attirare l’interesse popolare e accrescere le casse del carrozzone, ma il trend d’ora in avanti sarà spingersi in location con una scarsa cultura motoristica per rendere la F1 ancor più conosciuta in ogni angolo della terra.

Non si parla di angoli sperduti, naturalmente, altrimenti si correrebbero diversi GP in Africa. Si tratta, invece, di zone dove il sold out a prezzi esagerati è assicurato e spettacoli di contorno hanno un peso specifico non indifferente. Ecco che allora in griglia ci si ritrova Michael Jordan e alcuni dei dj più rinomati del panorama internazionale. Da Tiesto a Maluma, passando anche dal dj bolognese Gianluca Vacchi.

F1, Gianluca Vacchi in pole position

L’italiano era presente nel weekend di Miami, per partecipare alla line up di artisti che si sono esibiti in occasione del GP. Il figlio del fondatore dell’IMA, un’azienda che si occupa di progettazione e produzione di macchine automatiche per la realizzazione e il confezionamento di cosmetici, è diventato una “star” di Instagram grazie ai suoi balletti in barca. Dopo essersi laureato in Economia e Commercio e aver lavorato nell’azienda di famiglia, il bolognese ha deciso di lanciarsi nel mondo della musica.

Vacchi è diventato uno dei personaggi più seguiti sui social network. La ricchezza attira e in molti hanno imparato a conoscerlo attraverso IG. Tra questi non vi sarebbe l’ex driver inglese della Formula 1, Martin Brundle. Quest’ultimo, 165 GP disputati in F1 impreziositi da 9 podi, attirato da look stravagante di Vacchi in griglia a Miami, lo ha avvicinato. L’ex driver della Jordan nella cosiddetta “Grid Walk”, prima dello start del Gran Premio di Miami, ha intervistato al volo diversi personaggi famosi, tra cui l’eccentrico artista bolognese.

Brundle, inviato di Sky Sports UK, è rimasto folgorato dal look “interessante” di Vacchi e dopo aver apertamente detto che non aveva la più pallida idea di chi fosse, ha chiesto al dj di cosa si occupasse. Vacchi è rimasto spiazzato dalla provocazione e si è definito un “Social Media Sensation”, voltandosi poi verso il cantante colombiano Maluma.

L’imbarazzo è stato evidente e Brundle a quel punto ha deciso di rivolgere le attenzioni su altri personaggi. Va detto che Vacchi è diventato un personaggio noto in Italia, ma è lecito che l’ex pilota di F1 non conoscesse l’influencer o meglio il social media sensation. Dal 2016 Vacchi possiede il 30% di IMA, azienda che fattura un miliardo e 100 milioni di euro ed è quotata in Borsa. Ora vive in California e si diletta dietro la console. A Miami era presente con la sua compagna Sharon Fonseca e si era esibito nella giornata precedente il Gran Premio di Formula 1.