Quartararo-Yamaha, è tutto già deciso: ecco cosa accadrà

Il manager di Fabio Quartararo ha incontrato Lin Jarvis a Jerez. Non c’è la fumata bianca, ma l’accordo sembra vicino.

Dopo mesi di tira e molla tra Fabio Quartararo e Yamaha a Jerez qualcosa sembra essersi mosso dietro le quinte del paddock di Jerez de la Frontera. Lin Jarvis, a.d. Yamaha, e Eric Mahè, manager del campione di Nizza, si sono incontrati ancora una volta e stavolta c’è ottimismo per la firma sul rinnovo di contratto. Una decisione verrà presa entro giugno, ma è solo questione di dettagli.

Fabio Quartararo (foto Ansa)
Fabio Quartararo (foto Ansa)

Yamaha non può convincere Fabio promettendogli risultati e un certo sviluppo tecnico per il prossimo anno, il francese deve avere fiducia nel progetto di Iwata e intanto attendere qualche novità che arriverà sulla moto durante questo campionato. Un forcellone nuovo per il test di lunedì, un pacchetto aerodinamico ridisegnato per la tappa del Mugello e altro ancora. I vertici giapponesi si sono scusati per non aver saputo accontentare le sue richieste e riconoscono il deficit di velocità massima che non è più tollerabile.

Quartararo e Yamaha fino al 2024

Per arrivare a un accordo Yamaha ha promesso innanzitutto un ingaggio superiore al precedente e interventi nell’organigramma dell’azienda. “Non possiamo spingere sulle decisioni. Non possiamo aspettarci di convincere il pilota entro una settimana. Deve capirlo”, ha detto Lin Jarvis a Speedweek.com. “Ma Fabio capisce che torneremo con il pacchetto più forte possibile e con un investimento che nel 2023 farà la differenza”.

Yamaha non può privarsi del suo pilota di punta, l’unico che al momento riesce a spingere al limite questa M1. E Fabio Quartararo non può azzardare un cambio di livrea che rappresenta una incognita per l’adattamento. “Penso che raggiungeremo un accordo con Fabio, anche sull’aspetto finanziario. Adesso sono fiducioso”, ha aggiunto il manager britannico residente in Piemonte.

Finalmente si arriva alla fine di una telenovela e sia Yamaha che il pilota possono concentrarsi soltanto sul campionato in corso. Ovviamente manca la firma, ma si discutono solo alcuni dettagli, un rinnovo a voce c’è e sembra ben solido. “Fabio riacquista fiducia nel nostro progetto per il futuro. Mi aspetto che la collaborazione con Fabio Quartararo continui per i prossimi due anni. Però vorrei sottolineare che non siamo ancora vicini alla firma di un contratto. Ci sono ancora alcuni dettagli da discutere. Ma entro giugno sono certo che daremo buone notizie”.