Taka Nakagami fuori dalla MotoGP? In Honda si ragiona sul sostituto

Dal mercato piloti MotoGP potrebbero uscire molte sorprese: il pilota giapponese Taka Nakagami potrebbe lasciare la classe regina.

Il team LCR Honda attende che vengano prima stabiliti i nomi dei piloti Honda factory, poi sarà la volta di svelare le carte in tavola anche per la squadra di Lucio Cecchinello. Il duo piloti formato da Alex Marquez e Takaaki Nakagami sembra destinato a dei cambiamenti per il 2023 e sicuramente a farne le spese sarà il giapponese, che corre la sua quinta stagione in sella alla RC213V ma finora senza mai ottenere un podio.

Taka Nakagami (Instagram)
Taka Nakagami (Instagram)

La pazienza dei vertici HRC potrebbe essere al capolinea e dal prossimo anno resterà fuori dai progetti della classe regina, al suo posto ci sono già due nomi sul taccuino di Cecchinello: Ai Ogura e Somkiat Chantra, entrambi orientali della Moto2 e che hanno riscosso dei buoni risultati in questa prima parte di Mondiale. Nakagami sa che il suo rinnovo con Honda è in bilico in questo momento, dopo 71 GP non è mai salito sul podio…

Nakagami all’ultima spiaggia

Una pressione che si percepisce a pelle nel box di Takaaki sin dal primo Gran Premio del 2022 a Losail. “Sinceramente avverto la pressione sin dal Qatar “, ha spiegato il pilota nipponico dopo la gara di Portimao, dove ha chiuso con un deludente 16° posto. “Nelle ultime gare non ho fatto la mia migliore prestazione, questo è certo, sono arrivato solo una volta in top 10. Non mi aspettavo risultati così deludenti, da adesso in poi queste gare saranno molto importanti per ritrovare la mia fiducia”, oltre che per il suo futuro.

Una decisione verrà presa nel mese di giugno, quando saranno più chiari anche i piani dei programmi dei team factory. “Devo dimostrare alla HRC che ho potenziale e velocità. Forse questo mi metterà ulteriore pressione, ma allo stesso credo di poter recuperare, saranno gare molto importanti per il mio futuro”. Lucio Cecchinello, in una intervista a The-Race.com ha ricordato che i piloti LCR vengono scelti in collaborazione con Honda e che il suo team fa parte del programma dei piloti asiatici, a cominciare dall’Asia Talent Cup Moto2 e Moto3.

A decidere il nome del secondo pilota c’è anche lo sponsor Idemitsu. “Taka è con noi da cinque anni”, ha rimarcato Lucio Cecchinello. “Penso che da ora fino a giugno sarà importante che si comporti bene. Poi vedremo se Honda avrà voglia di portare dentro qualche giovane talento della Moto2, che sia Ogura o Chantra”. Per il nome del primo pilota, invece, sembra da escludere al momento quello di Jack Miller.