Sainz, arriva il rinnovo con la Ferrari: ecco fino a quando

Carlos Sainz ha ufficialmente rinnovato il proprio contratto con la Ferrari. Smentite tutte le voci che circolavano negli ultimi giorni.

Tra Carlos Sainz e la Ferrari è arrivato ufficialmente il rinnovo del contratto. Nelle ultime ore, si erano susseguite alcune voci in merito a degli improvvisi ritardi sulla firma dello spagnolo, a causa del fatto che il Cavallino volesse concedergli solo un rinnovo annuale. In realtà, quando affermato da “F1-Insider” è stato prontamente smentito da un comunicato diramato stamattina dalla Scuderia modenese.

Sainz (LaPresse)
Sainz (LaPresse)

Il figlio del due volte campione del mondo rally resterà alla Ferrari sino al termine del 2024, così come già stabilito per Charles Leclerc. Le porte del Cavallino, dunque, saranno chiuse a qualsiasi altro pilota sino a quella data, e forse è giusto così. Questa coppia sta lavorando molto bene, c’è un ottimo rapporto e tanta voglia di crescere assieme.

Sainz sta faticando maggiormente rispetto al compagno di squadra in questo inizio di stagione, ma lo spagnolo è uno di quelli che viene fuori alla distanza, ed è probabile che già ad Imola lo vedremo maggiormente in simbiosi con la F1-75. Il ritiro di Melbourne non ci voleva, dal momento che Charles è ora distante in classifica di ben 38 punti, ma la stagione è lunghissima e c’è tutto il tempo per recuperare.

Carlitos è arrivato ad Imola con la notizia del rinnovo, che potrebbe fornirgli un qualcosa in più dal punto di vista psicologico. Per la prima volta in questa stagione potrà guidare sapendo che, qualunque cosa accada, il rinnovo è già stato firmato, esprimendo al meglio tutto il suo potenziale. Sui social, si è subito notata la gioia dei tifosi, che temevano che qualcosa potesse andare storto nei colloqui tra il nativo di Madrid e la sua squadra. Per fortuna, tutte le voci sono state messe a tacere alla vigilia della gara di casa della Rossa.

Sainz, ecco le sue prime parole dopo il rinnovo

Carlos Sainz e la Ferrari resteranno insieme fino al 2024, dunque, anche per le prossime due stagioni dopo questa. Un attestato di stima e fiducia quello mostrato da Mattia Binotto, che nel 2020 aveva fortemente voluto lo spagnolo per sostituire il deludente Sebastian Vettel. Visti i risultati di questa coppia, la scelta del team principal, criticata inizialmente, sta portando i suoi frutti.

Sainz ha commentato la notizia del rinnovo, non nascondendo la sua gioia: “Sono molto felice di aver rinnovato il contratto con la Scuderia Ferrari. Ho sempre detto che in Formula 1 non esiste una squadra migliore per la quale correre e dopo oltre un anno con il team posso dire che questa esperienza è andata anche oltre le mie aspettative la divisa rossa e rappresentare la Scuderia è un grande onore per me e sono orgoglioso di continuare questa avventura insieme“.

La mia prima stagione a Maranello è stata solida e costruttiva, siamo cresciuti insieme a tutto il gruppo e i risultati del lavoro fatto si stanno vedendo in questo inizio di stagione.  Il rinnovo conferma la piena fiducia che la squadra ripone in me e mi regala una motivazione aggiuntiva per dare il meglio“.

Non vedo l’ora di salire in macchina per dare tutto me stesso alla Ferrari e regalare tante soddisfazioni ai suoi tifosi. Quando sono arrivato a Maranello l’obiettivo era riportare la squadra in lotta per la vittoria e in lizza per entrambi i campionati. Quest’anno la F1-75 è una vettura competitiva che ci può permette di inseguire questi obiettivi“.

Carlitos ora è impaziente di scendere in pista ad Imola, dove potrà accogliere l’abbraccio dei tifosi, che torneranno sugli spalti di questo impianto sedici anni dopo l’ultima volta. La Ferrari è la grande favorita, ed i piloti sono molto motivati. Tutto è apparecchiato per una festa Rossa, anche se la concorrenza resta temibilissima e non mollerà senza lottare.