Leclerc frastornato dal dominio Ferrari: non se l’aspettava manco lui

Charles Leclerc ha demolito la concorrenza nel Gran Premio d’Australia, mentre Max Verstappen si è ritirato. La Ferrari domina.

Strapotere della Ferrari e di Charles Leclerc a Melbourne, dove è arrivata la seconda affermazione in tre appuntamenti per il monegasco, sempre più leader del mondiale. Si tratta del primo Grand Chelem in carriera per il fenomeno del Cavallino, che è partito dalla pole position, ha siglato il terzo giro più veloce in tre gare ed ha vinto la gara, stando davanti a tutti per 58 giri su 58.

Leclerc (ANSA)
Leclerc (ANSA)

Un dominio che il Cavallino non viveva dai tempi, forse, di Michael Schumacher, con un vantaggio sulla Red Bull di Sergio Perez di oltre venti secondi. La buona notizia per il Cavallino deriva dal secondo ritiro in tre appuntamenti di Max Verstappen, che in classifica ora precipita a -46, quasi due Gran Premi di ritardo dal ferrarista.

Leclerc ha rafforzato il proprio primato, salendo a quota 71 punti. Il primo inseguitore è ora George Russell, che ha ottenuto il primo vero podio della carriera dopo quello di Spa 2021, dove la gara non venne praticamente disputata. Il britannico è staccato di ben 34 lunghezze, il che significa che Charles lascerà sicuramente Imola da leader della classifica, anche se dovesse ritirarsi dal GP di casa della Ferrari.

La F1-75 è un missile terra-aria, e l’unica notizia negativa deriva dal ritiro di Carlos Sainz. Nel corso della terza tornata, è avvenuto il finimondo per Carlitos, che nel velocissimo cambio di direzione che apre l’ultimo settore, il figlio del due volte campione del mondo rally ha attaccatto all’esterno Mick, arrivando lungo a causa del poco grip sulla gomma e di un’eccesso di foga.

Sainz ha così tagliato sull’erba, perdendo il controllo della sua F1-75 ed andando ad insabbiarsi sull’altro lato della pista. Da quel momento in poi, per lui è stato impossibile il rientro sul tracciato, nonostante i diversi tentativi effettuati. Dai box gli hanno poi comunicato di spegnere la sua power unit.

Leclerc, grande gioia per il dominio di Melbourne

La Ferrari e Charles Leclerc hanno dominato il Gran Premio d’Australia. Si tratta del primo successo in carriera per il monegasco da queste parti, il quarto dopo quelli di Spa e Monza del 2019 e quello di Sakhir dello scorso marzo. Al termine della gara, il dominatore ha raccontato le sue sensazioni a “SKY Sport F1“.

La superiorità sulla Red Bull così netta non ce l’aspettavamo di certo, visto che in gara di solito vanno molto forte. In qualifica eravamo molto veloci e la Red Bull aveva fatto fatica, ma ci aspettavamo molto equilibrio in gara. Devo dire che la vettura è stata una bestia in corsa, facevo quello che volevo con le gomme e la benzina, anche se la Safety Car ci ha penalizzato“.

La ripartenza è l’unico punto che dobbiamo sistemare, ho commesso un piccolo errore all’esterno dove non c’era grip e Verstappen ci ha messo sotto pressione. Però, la gara è stata eccezionale, volevo anche il giro veloce, la gara l’ho fatta totalmente da solo in prima posizione, ma avevo bisogno di motivarmi, la squadra voleva farmi stare tranquillo ma io ce l’ho fatta comunque. Sono felicissimo, questa macchina e questa squadra stanno rendendo al meglio, ed ora vogliamo continuare così anche in futuro“.

Leclerc sta facendo sognare la Ferrari e tutti i suoi tifosi, ed un inizio di stagione del genere nessuno poteva aspettarselo. Il monegasco ha ottenuto due vittorie, tre giri veloci ed un secondo posto, totalizzando 71 punti su 78 disponibili. Tutto ciò è frutto del lavoro pazzesco della squadra ma anche del pilota, che è cresciuto enormemente rispetto al passato, limando errori e colpi di testa. Per Imola, adesso, si attende la marea di tifosi sulle tribune, come ai tempi d’oro di questo orgoglio italiano.