MotoGP Argentina, qualifiche: Aleix Espargaró porta l’Aprilia in pole

Le qualifiche della MotoGP in Argentina hanno decretato la pole position per Aleix Espargaró sulla sua fantastica Aprilia, terzo Marini.

La terza qualifica stagionale della MotoGP è andata in archivio a Termas de Rio Hondo, dove la pole position del Gran Premio di Argentina è stata conquistata da Aleix Espargaró, che ha portato davanti a tutti una fantastica Aprilia. Terza la Ducati Pramac di Jorge Martin davanti a quella del Mooney VR46 Racing Team con Luca Marini.

MotoGP Aleix Espargaró (ANSA)
MotoGP Aleix Espargaró (ANSA)

Lo spagnolo ha girato in 1’37”688, beffando il connazionale per 151 millesimi proprio sotto la bandiera a scacchi. Sensazionale la terza piazza del fratellino di Valentino Rossi, mentre il quarto tempo è appannaggio di Pol Espargaró con la prima delle Honda. Segue Maverick Vinales, mentre Fabio Quartararo è solo sesto dopo il diverbio con Jack Miller. Settima la Suzuki di Alex Rins davanti al compagno di squadra Joan Mir. Nono Johann Zarco davanti a Takaaki Nakagami.

Al primo tentativo del Q2, dove non erano presenti nomi importanti come quelli di Enea Bastianini e Pecco Bagnaia, è un super Aleix Espargaró a dettare legge, mentre  Miller cade rovinosamente alla prima curva con l’unica Ducati ufficiale presente. L’australiano aveva appena piazzato il terzo tempo, ma l’anteriore della sua GP22 si è chiuso all’improvviso scaricandolo per terra.

Nel frattempo, Fabio Quartararo sale in terza piazza con la sua Yamaha dietro alla Pramac di Jorge Martin, mentre Miller rientra ai box per il cambio moto. L’unico italiano presente è Luca Marini, che piazza il quinto tempo a metà della sessione. L’australiano rallenta il campione del mondo della MotoGP che era impegnato nel proprio tentativo, scatenando la rabbia del rider transalpino che lo manda a quel paese.

L’episodio viene subito messo sotto investigazione dai giudici di gara, mentre Martin piazza il colpaccio piazzando la pole position. Benissimo Marini che sale in prima fila, ma Aleix Espargaró riporta l’Aprilia davanti a tutti grazie ad un giro a dir poco spaventoso a pochi secondi dalla fine.

MotoGP, disastro per Bastianini e Bagnaia

Al Q1 del GP di Argentina della MotoGP partecipa il leader del mondiale Enea Bastianini, assieme ad un nervosissimo Pecco Bagnaia che continua a lottare con la propria Ducati. Il torinese, al termine delle seconde ed ultime libere, ha avuto anche un piccolo diverbio con Pol Espargaró, al quale ha rivolto un ironico applauso.

Lo spagnolo della Honda è tra coloro che devono giocarsi l’accesso alla fase finale delle qualifiche, assieme a Franco Morbidelli ed a Miguel Oliveira, in difficoltà con la sua KTM dopo la vittoria in Indonesia. Anche Takaaki Nakagami è costretto a passare dal primo turno, dopo aver fatto segnare il miglior tempo nella sessione pomeridiana di libere.

Il giapponese comanda il gruppo dopo il primo tentativo, seguito da Bastianini e da Marco Bezzecchi. Soffre Bagnaia, che proprio non riesce a trovare il feeling con la GP22 dopo il gran finale della scorsa stagione. Il vice-campione della MotoGP commette un errore nel primo tentativo, restando nelle ultime posizioni.

Il torinese si sveglia nel secondo run piazzando il miglior tempo, ma poco dopo è ancora Nakagami a rimettersi davanti a tutti, mentre Bastianini sbaglia alla prima curva e deve rimandare il proprio tentativo. I tempi si abbassano e Pol Espargaró sale davanti a tutti. Enea non riesce a mettersi tra i primi due, a causa di una “scrollata” impressionante nell’ultimo settore che ha infastidito le Ducati per tutta la giornata.

Bagnaia non ce la fa e viene clamorosamente estromesso dal Q2, chiudendo con un mesto quarto tempo dietro a Bastianini. La pessima giornata per gli italiani la completa Franco Morbidelli che chiude dietro alle Ducati, seguito da uno spento Oliveira e da Bezzecchi. Ottavo Andrea Dovizioso davanti a Fabio Di Giannantonio. Ultimo Alex Marquez. Domani alle 20 ora italiana la partenza della gara.