Valentino Rossi debutta nel GTWCE: il boss del team WRT fissa l’obiettivo

Vosse ripone grande fiducia in Valentino Rossi, al debutto nel GTWCE con il team WRT: sugli obiettivi è realista.

La causalità vuole che Valentino Rossi inizi la sua carriera da pilota d’auto con una gara in Italia e proprio nel weekend nel quale anche la MotoGP corre. Coincidenze.

Valentino Rossi
Valentino Rossi (Foto LaPresse)

In questo fine settimana il nove volte campione del mondo debutta a Imola nel Fanatec GT World Challenge Europe. Tanti i biglietti venduti per vedere dal vivo il suo esordio presso lo storico Autodromo Enzo e Dino Ferrari. Anche se ha lasciato il Motomondiale, molti tifosi continueranno a seguirlo anche nella sua carriera automobilistica.

Il Dottore può contare su un team di ottimo livello come WRT, che gli mette a disposizione un’Audi R8 LMS GT3 Evo II con la quale ha effettuato diversi test per prepararsi all’inizio del campionato. Anche se è un rookie, ci sono ovviamente delle aspettative nei suoi confronti.

Team WRT, Vosse crede in Valentino Rossi

Vincent Vosse, capo del team WRT, ripone fiducia in Rossi ed è convinto che possa ottenere ottimi risultati: “Vuole avere successo, sa che sta affrontando una grande sfida e ne è all’altezza. È una superstar, ma anche una persona alla mano e umile. Si è integrato bene nella squadra. È curioso, vuole sapere tutto, è molto appassionato di motorsport e va d’accordo con tutti”.

Vosse ha apprezzato molto l’approccio adottato da Valentino in questa nuova esperienza con le quattro ruote. Ambientarsi bene in poco tempo in una squadra nuova non è semplice, ma lui è riuscito a legare praticamente con tutti, compagni compresi.

Quando si parla di obiettivi per la stagione 2022, il boss del team WRT parla chiaro: “Realisticamente puntiamo a fare qualche podio. Tutto ciò che arriva in più sarebbe un bonus, ma già il podio è un obiettivo abbastanza grande. Sta affrontando seriamente questa categoria”.

Ovviamente è difficile pensare che il 43enne pesarese arrivi e vinca subito, sconfiggendo degli specialisti del campionato. Comunque per Vosse lui non è un debuttante come altri: “Non parte da zero. Ha molta esperienza e conoscenza. Non dobbiamo aspettarci troppo perché è alla prima stagione e deve apprendere, ma penso che farà bene”.

Rossi dovrà affrontare un processo di apprendimento, però la mentalità con la quale si è approcciato finora rende ottimista Vosse. Non rimane che attendere per vedere cosa saprà fare con la sua Audi R8 LMS GT3 Evo II a partire dal round di Imola.