Espargarò disperato per l’assenza di Marquez: parole pesantissime

Il terzo caso di diplopia della carriera di Marc Marquez ha messo seriamente nei guai la Honda. Le dichiarazioni di Pol Espargarò non lasciano dubbi.

Marc Marquez è di nuovo assente per una tappa della MotoGP. L’incubo di tutti i tifosi dello spagnolo si è materializzato. Dopo due anni di atroci sofferenze e problemi, il centauro della Honda è di nuovo a casa nel tentativo di recuperare dall’ennesimo caso di diplopia. Nel 2011, a seguito di una pesante caduta nelle prove libere del Gran Premio della Malesia, il pilota aveva accusato il primo episodio di visione doppia.

Pol Espargarò - Marc Marquez (Ansa Foto)
Pol Espargarò – Marc Marquez (Ansa Foto)

Il nativo di Cervera dovette rinunciare alla corona iridata, costretto a saltare le ultime due decisive tappe del campionato Moto2. Fu una delusione cocente per MM93 che, a causa del guaio fisico, perse l’occasione di laurearsi campione del mondo. Dopo una lunga pausa invernale a riposo e lontano dalle piste, tornò più forte e determinato di prima nel 2012, conquistando il titolo nella classe di mezzo.

Da allora nessuno più aveva serie preoccupazioni in merito alla vista del giovane. In MotoGP è caduto spessissimo in carriera, ma senza causarsi gravi danni fisici. A Jerez de la Frontera nel 2020 il pilota spagnolo si è procurato un grave problema alla spalla destra. MM93 è caduto male, impattando sull’omero destro ad alta velocità. Il campione fu costretto ad operarsi e saltare l’intera annata.

Marquez out, Espargarò nei guai

Tornato in sella alla Honda nel 2021 Marc Marquez aveva conquistato il successo in Germania. Si è poi ripetuto negli Stati Uniti e in Italia nella seconda tappa di Misano. Vincendo su un circuito di destra, il peggio per il catalano sembrava ormai alle spalle. La caduta successiva al trionfo sul tracciato intitolato a Marco Simoncelli, in un test privato in Spagna sulla moto da cross, ha creato un nuovo problema di diplopia.

Dopo un inverno sofferto, passo dopo passo, Marc ha ricominciato a vederci meglio e ha potuto iniziare la preparazione fisica in vista dell’inizio del campionato 2022 Ha preso parte ai test prestagionali in sella alla sua nuova Honda, ma a lungo era rimasto in dubbio in vista del 2022. Dopo il quinto posto in Qatar, Marc è di nuovo ripiombato nell’incubo della diplopia, a seguito del tonfo a Mandalika nel warm up. Una notizia pessima per l’intero box Honda. Al suo posto correrà il tedesco Stefan Bradl.

Arrivato in Argentina con il morale a terra il compagno di squadra Pol Espargarò, come riportato da MotorcycleSports.net, ha dichiarato: “Beh, l’ho detto molte volte, ma è vero. Ogni volta che Marc manca, è un problema per me, come pilota, perché è lui che stabilisce i limiti. In Qatar sono riuscito ad essere più veloce di lui, ma è stata un’eccezione, visto che Marc è quello che mette sempre i limiti su tutti i circuiti ed è quello che ogni pilota in fabbrica sta cercando. Fornisce agli ingegneri informazioni preziose per migliorare la moto”.

Tantissimi fan sono arrivati a Termas da Rio Hondo per vedere in pista Marc Marquez. I tifosi rimarranno delusi, ma il problema nel team giapponese è evidente. Il Cabroncito è l’unico in grado di riportare la Honda sul tetto del mondo. Senza di lui, nel 2020 e nel 2021, la Honda è scivolata nelle retrovie, osservando la Ducati festeggiare titoli mondiali costruttori e giovani campioni emergere, come Mir e Quartararo. Marc è il solo in grado di indirizzare gli sviluppi e rendere grande la Honda.