Bagnaia getta ombre sul GP d’Argentina: potrebbe saltare tutto?

Bagnaia ha grande voglia di riscatto in Argentina: il pilota Ducati punta a conquistare un risultato positivo dopo delle delusioni.

Per tutto il periodo pre-campionato è stato indicato da molti come favorito per la vittoria del titolo MotoGP 2022, ma il campionato di Francesco Bagnaia è iniziato malissimo. Caduta e ritiro in Qatar, poi quindicesimo posto in Indonesia.

Francesco Bagnaia
Francesco Bagnaia (Ansa Foto)

Pecco non avrebbe mai immaginato di avere un solo punto dopo due gare, però la stagione è lunga e può recuperare. Già in Argentina il suo obiettivo è quello di conquistare un buon risultato che lo possa rilanciare. Assolutamente da evitare una nuova batosta, che poi potrebbe avere contraccolpi a livello mentale.

I piazzamenti ottenuti in passato dicono che quella di Termas de Rio Hondo non è esattamente una delle sue piste preferite: il settimo posto del 2017 in Moto2 è il risultato migliore che ha ottenuto lì. Al tempo stesso va detto che con la MotoGP ci ha corso solo nel 2019, quando era un rookie ed era solo al secondo gran premio nella categoria. Chiuse quattordicesimo.

MotoGP, Bagnaia ha grandi motivazioni in Argentina

Il viaggio in Argentina non è iniziato nel migliore dei modi per la Ducati, dato che il team ufficiale è tra quelli che non ha ricevuto in tempo il materiale in arrivo dall’Indonesia. La giornata di venerdì, con le consuete sessioni di prove libere, è stata eliminata e c’è un nuovo programma concentrato su sabato e domenica.

Bagnaia non vuole contemplare l’ipotesi di non correre a Termas de Rio Hondo e ha spiegato bene perché: “La mia situazione mi impone di ripartire e migliorare. Spero che si possa correre, una gara in meno farebbe ancora di più la differenza. Questa è l’incognita può grande e la corsa potrebbe essere recuperata più avanti. Vedremo che succederà”.

Il pilota piemontese auspica che, in caso di regolare svolgimento della gara, le cose vadano nel verso giusto e non si verifichino alcuni i problemi dei primi GP: “Sarà importante partire subito bene. Non siamo tranquilli, abbiamo del lavoro da fare. Comunque col lavoro svolto in Indonesia possiamo fare bene. Immagino che non sarà un weekend facile”.

Fondamentale adattarsi in fretta alle condizioni della pista, al momento abbastanza sporca. Non sarà semplice per nessuno trovare subito il migliore assetto. Bagnaia in Argentina ha dichiarato anche di pensare di poter essere competitivo, però bisognerà capire se si gareggerà davvero.

Per quanto riguarda gli hater che lo criticano sui social network, dà una risposta secca: “Non è giusto che perda tempo con loro”. Ha ragione Pecco.