Sainz, contento a metà: ecco cosa gli ha “tolto” la pole

Carlos Sainz ha chiuso in terza posizione le prove libere di Jeddah. Il pilota della Ferrari ha raccontato le sue sensazioni a fine giornata.

Qualifiche incredibile in quel di Jeddah, dove la pole position se l’è presa la Red Bull che non ti aspetti. Sergio Perez ha staccato il miglior tempo girando in 1’28”200, beffando in maniera clamorosa le due Ferrari di Charles Leclerc e Carlos Sainz. Le due Rosse si sono confermate molto veloci su una pista favorevole alla concorrenza, con Max Verstappen che è solo quarto.

Sainz (ANSA)
Sainz (ANSA)

Leclerc è rimasto staccato di soli 25 millesimi dal poleman, che per la prima volta in carriera partirà davanti a tutti. Terzo tempo per lo spagnolo, attardato di due decimi e che ha pagato un ultimo tentativo non eccezionale. Come dicevamo, è molto deludente la prova del campione del mondo, alle spalle delle due F1-75.

Sainz è comunque cresciuto nettamente rispetto a ieri, ma in Ferrari ci può comunque essere una grande soddisfazione viste le premesse. L’efficienza aerodinamica degli avversari spaventava e non poco, ma le due monoposto di Maranello si sono confermate in gran forma e puntano al colpaccio domani.

Sainz, ecco il suo commento dopo le qualifiche di Jeddah

Carlos Sainz ha commentato il terzo posto in qualifica subito dopo le qualifiche, non nascondendo un pizzico di delusione per la pole position sfumata proprio all’ultimo secondo. Lo spagnolo resta comunque molto fiducioso in vista della gara, dove la Ferrari può giocarsi moltissime carte.

Il giro che mi ha portato al terzo posto è stato molto buono, ma la cosa strana è che l’ho ottenuto al primo tentativo. In quel momento, ero in pista con la gomma usata che in questo fine settimana mi sta dando un feeling migliore rispetto a quella nuova. L’ultimo giro non è stato così positivo, proprio a causa del fatto che avevo montato la mescola Soft fresca“.

Sainz non ha omesso degli splendidi complimenti a Sergio Perez, che per la prima volta da quando è in Red Bull ha battuto Max Verstappen: “Grandi complimenti a Checo, è stato veramente bravissimo. Tuttavia, credo che in gara potremo giocare le nostre carte, Ferrari e Red Bull vanno molto forte e tanti fattori potrebbero fare la differenze.

Sarà cruciale non sbagliare strategia, essere perfetti in tutto e nelle soste ai box“. Come detto proprio da Carlitos, ci aspetta una domenica a dir poco entusiasmante. Il campione del mondo sarà furioso dopo la qualifica negativa, e c’è da scommettere che vorrà fare di tutto per recuperare.