Ferrari, asta da sogno: una F50 battuta ad una cifra folle

La Ferrari F50 è una delle vetture più esclusive e iconiche della storia del Cavallino. La vettura figlia dei successi in pista della scuderia modenese sarà battuta all’asta.

Se immaginate un’auto da sogno, la Ferrari F50 rientra tra le vetture che, certamente, hanno fatto la storia delle supercar. Si tratta di una vettura nata per celebrare il Cavallino stesso. Prodotta in soli 349 esemplari tra il 1995 ed il 1997, fu denominata F50 per festeggiare il 50º anniversario di fondazione della casa italiana. Appartenente alla meravigliosa fase pre-elettronica, l’auto non presenta aiuti alla guida. La Rossa ha un tetto rigido asportabile che permette di prendere un bel po’ di aria tra i capelli, considerate le performance da urlo.

Ferrari (Ansa Foto)
Ferrari (Ansa Foto)

La spider è figlia delle innovazioni tecnologiche dell’epoca del brand modenese. Per la prima volta la Ferrari progettò una vettura stradale con un telaio fatto di materiali compositi di carbonio, riuscendo a contenere al massimo il peso (con una cellula di appena 102 kg) e ottenendo una grande rigidità. L’auto presenta il mostruoso 12 cilindri a V stretto derivato dal propulsore montato sulla Ferrari 640 di Nigel Mansell nel campionato F1 1989. E’ una vera monoposto di Formula 1 per la strada.

Come potete immaginare si tratta di un’auto concepita in pista. Il motore, in questa configurazione con cilindrata maggiorata a 4,7 litri, aveva equipaggiato la Ferrari 333SP per il campionato IMSA. L’auto fu progettata dalla Pininfarina ad opera di Pietro Camardella. Quest’ultimo fu capace di estrarre il meglio, non solo sul piano aerodinamico, con linee classicamente aggressive che, raramente, rendono una vettura di questo segmento elegante e aggraziata. Si tratta di un gioiello senza tempo che può regalare un piacere di guida oramai sempre più raro.

La Ferrari F50 all’asta a caro prezzo

Per la kermesse del Salone Rétromobile 2022 di Parigi, la casa d’asta Artcurial metterà in vendita una magnifica Ferrari F50 del 1996 che ha percorso appena 1318 km. In pratica è nuova, l’unico proprietario che acquistò il mezzo l’ha conservata in modo maniacale. In molti casi chi compra una vettura in tiratura limitata tende a chiuderla in un garage, essendo un investimento costosissimo. Un vero peccato per un’auto concepita per mostrare i muscoli in strada, come in pista.

Ne sarà felice l’acquirente che riuscirà a mettere le mani sulla vettura. Non ci siamo dimenticati di deliziarvi con le prestazioni della Rossa. Grazie a 525 cv a 8.000 giri e 471 nm di coppia, la F50 brucia lo 0 a 100 km/h in 3,8 secondi e raggiunge una velocità massima di 325 km/h. Le forme della carrozzeria richiesero oltre 2.000 ore di lavoro nella galleria del vento. L’auto fu concepita per essere affidata ad automobilisti esperti, oltre che molto facoltosi. Svelata al Salone di Ginevra del 1995, lasciò tutti senza fiato. Fu mezza in vendita al prezzo di 852.800.000 lire.

A Maranello ebbero l’idea di effettuare una ricerca prima di decidere il numero esatto di modelli da mandare in produzione. Enzo Ferrari credeva che bisognasse accontentare i clienti interessati ad una Rossa special, ma il numero perfetto di produzione doveva risultare sempre pari ad un esemplare in meno del totale richiesto. Ne furono richieste 350 ma, seguendo il credo del Drake, ne furono prodotte 349. Tutti gli esemplari furono prenotati subito e, come accaduto per la F40, la Ferrari ne riservò una per ogni cliente. I futuri proprietari, inoltre, erano vincolati a non rivenderla prima che fossero trascorsi due anni dalla consegna.

Tenetevi forte sul prezzo. La F50 all’asta può valere una cifra compresa tra i 2,7 e i 3,5 milioni di euro, ma il suo valore continuerà a crescere in futuro. Il 24 giugno del 1996 la F50 in questione fu consegnata nuova da una concessionaria di Levallois-Perret (Francia) a un fortunato acquirente di Monaco. L’auto sembra appena uscita dalla linea di produzione della casa modenese. Non vi sono segni di usura ed è proposta con il suo flight case originale contenente le parti per il tettuccio rigido asportabile e la capote in tessuto. L’auto con telaio n°105265 dispone di tutti i documenti originali e della cassetta di attrezzi sotto il cofano, assieme al compressore.