Nuova Lamborghini Aventador: ecco le prime immagini (VIDEO)

La Lamborghini prepara l’uscita sul mercato di una nuova ammiraglia. I primi test sono iniziati e c’è grande attesa per il modello.

La Lamborghini è pronta per un cambiamento radicale nel proprio futuro. Il 2022 sarà l’ultimo anno nel quale la casa italiana immetterà sul mercato veicoli a motorizzazione esclusivamente endotermica. In seguito, si passerà al plug-in ibrido, imboccando la direzione “green” su cui sta puntando tutto il mondo dell’automotive.

Lamborghini (AdobeStock)
Lamborghini (AdobeStock)

Il CEO Stephan Winkelmann ha commentato la scelta in un’intervista concessa ad “Autocar“, dichiarando: “Entro il 2025 offriremo solo auto ibride nella nostra gamma. Questo serve a ridurre le emissioni di CO2 di almeno il 50%. Di sicuro, ci sentiamo pronti per l’elettrificazione perché abbiamo sempre detto che non dobbiamo essere i primi, ma quando inizieremo a spingere in quella direzione, dovremo essere i migliori, e questo è qualcosa in cui abbiamo molta fiducia. Abbiamo le carte in regola per farcela“.

L’obiettivo è quello di elettrificare nei prossimi anni tutta la gamma di Lamborghini, ma non si punterà sui motori V6 ibridi come, invece, hanno fatto altre case automobilistiche, facendo capire che ci sarà ancora spazio per i propulsori V10 e V12.

Venendo a quelli che saranno inuovi modelli, si inizierà con un’Aventador dotata di un powertrain Plug-in che verrà immessa nel mercato già dal 2023. L’anno successivo sarà il momento della variante PHEV del SUV Urus. Nel 2025, invece, sarà lanciata la Huracán ibrida. La Lambo sta lavorando molto nella direzione dell’elettrificazione, ma il primo modello full electric non è esattamente dietro l’angolo. Secondo l’amministratore delegato, non ne uscirà una prima del 2028.

Lamborghini, nel 2023 arriva l’Aventador ibrida

La Lamborghini sta lavorando sodo per accelerare l’elettrificazione della propria gamma, ma, come anticipato, a livello di motori si spingerà ancora sul V12. Questa è una scelta che va in netta controtendenza rispetto a casa come McLaren e Ferrari, ma non può che far piacere vedere che un costruttore italiano creda molto nella propria tecnologia senza uniformarsi al mercato.

La nuova Aventador ibrida è stata spiato da ogni angolazione in un video. Attualmente, si tratta ancora di un prototipo. Per non mettere alle concorrenti di capirne i segreti, il modello sperimentale è stato interamente ricoperto di adesivi ad alta tensione. I freni sono carboceramici, con dotazione di enormi prese d’aria sui parafanghi posteriori, specchietti laterali montati sulle portiere e un sistema di scarico con punta centrale affiancato da luci posteriori ridisegnate.

È anche facile notare che Lamborghini ha deciso di non montare un vetro del cofano motore su quel meraviglioso V12. La posizione del serbatoio del liquido di raffreddamento suggerisce anche che stanno ancora lavorando su quel motore e su come aumentarne le performance. Da menzionare anche un enorme diffusore posteriore e uno spoiler montato sul ponte.

Dotata di trasmissione a doppia frizione al posto del manuale automatizzato dell’Aventador, la nuovissima ammiraglia è stata confermata come prima vettura a motorizzazione ibrida, come dichiarato dall’attuale capo degli sport motoristici ed ex direttore tecnico Maurizio Reggiani.  Il motore elettrico, con ogni probabilità, verrà piazzato sull’asse anteriore, aiutando il V12 fuori linea e in forte accelerazione. Naturalmente, possiamo aspettarci anche un po’ di autonomia completamente elettrica.