Quanto guadagna un operaio della Ferrari? Ecco tutte le cifre

Lavorare per la Ferrari rappresenta il sogno di molti appassionati. Scopriamo quali sono i guadagni degli operai impegnati a Maranello.

Tra gli appassionati di motori, è praticamente impossibile trovarne qualcuno che non abbia il sogno di lavorare in Ferrari. La casa di Maranello, fondata dal mitico Enzo il 12 marzo del 1947 con l’uscita del primo modello, la 125 S, è una leggenda mondiale, un orgoglio italiano che ha fatto strada nel cuore di quasi tutti gli abitanti del pianeta.

Ferrari (AdobeStock)
Ferrari (AdobeStock)

Il colore rosso che caratterizza le auto, le tanti parti dei modelli che vengono ancora oggi realizzate a mano e le leggendarie vittorie nel motorsport mondiale rendono il Cavallino un’icona che ha ben pochi eguali. La casa di Maranello offre molte opportunità di lavoro, assumendo specialmente nel campo dell’ingegneristica.

A livello di ingaggi, chi lavora in questo settore a Maranello, presso la Ferrari guadagnerebbe all’incirca 65.000 euro lordi all’anno, basati su 13 mensilità. Ovviamente, questo riguarda anche coloro che poi riescono a raggiungere la Scuderia, ovvero il team di F1 più vincente della storia del Circus.

L’ingegnere del Cavallino che è riuscito a compiere una strada molto difficile ed arrivare ai piani più alti è sicuramente Mattia Binotto, che dopo un’esperienza ventennale nei box della rossa ha raggiunto il ruolo di team principal. Attualmente, i suoi guadagni sono stimati tra i 3 ed i 5 milioni di euro all’anno, in netto aumento rispetto a quanto percepiva ai tempi del ruolo di ingegnere.

Ferrari, ecco quanto guadagna un operaio

In Ferrari lavorano tantissimi operai, divisi tra il Reparto Corse e quello legato all’automotive. Stando a quanto riportato su Indeed, un motore di ricerca per trovare lavoro lanciato nel novembre 2004 di proprietà della società giapponese Recruit, lo stipendio medio di un operaio impiegato presso il Cavallino è di 1,296 euro, del 12% superiore rispetto alla media nazionale.

Ovviamente, all’interno di un’azienda così complessa lavorano vari tipi di operai, e lo stipendio può variare in base alla specializzazione. Sempre secondo Indeed, un addetto alla finitura arriva a guadagnare circa 1396 euro al mese, ma le cifre non si fermano ai semplici stipendi.

Pochi mesi fa, l’Amministratore Delegato, Benedetto Vigna, ha annunciato un bonus di 12 mila euro destinato a tutti i 4500 dipendenti della Ferrari, motivando così il premio in una dichiarazione riportata da “Il Sole 24 ore”: “Coloro che lavorano nella nostra azienda meritano un eccezionale grazie per la loro passione e la loro dedizione in ciò che fanno. Abbiamo deciso di premiare i loro successi, in linea con i forti indicatori di performance della società“.

Nonostante il Covid e la crisi dei microchip, il Cavallino ha concluso un super 2021 con un utile netto di 833 milioni, in crescita del 37% sul 2020, con i ricavi che per la prima volta superano la soglia dei 4 miliardi e 11.155 consegne, in aumento del 22,3% rispetto al 2020 e del 10,1% rispetto al 2019.

Il dato medio dei premi in Italia, tanto per far capire la differenza, è di circa 1495 euro, secondo quanto dal Ministero del Lavoro per i 6.379 contratti attivi. Si tratta di un riconoscimento straordinario per coloro che operano presso l’azienda modenese, che guarda con ottimismo al futuro.