Leclerc promuove la nuova Ferrari F1-75: fissato l’obiettivo del 2022

Leclerc soddisfatto della Ferrari F1-75 dopo il test a Barcellona: c’è fiducia in vista del prossimo Mondiale.

Sicuramente ha destato buone impressioni la Ferrari nei tre giorni di test in Spagna. La F1-75 è sembrata una monoposto innanzitutto affidabile e poi anche performante.

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Ansa Foto)

Si trattava solo del primo test e dunque non ci si può sbilanciare sui reali rapporti di forza in Formula 1 nel 2022, però la scuderia di Maranello ha iniziato bene la sua preparazione al campionato.

Le idee sui valori in pista potrebbero essere più chiare nel prossimo test in Bahrain, sede anche della prima gara del Mondiale. A Sakhir ci saranno altre tre giornate di prove per sviluppare le monoposto e migliorare. Il team italiano spera di confermare i buoni feedback avuti a Barcellona e compiere ulteriori progressi, magari riuscendo a eliminare il problema del porpoising.

F1 2022, test Barcellona: i commenti di Leclerc sulla Ferrari

Charles Leclerc ai microfoni di Sky Spor F1 ha espresso i suoi pensieri al termine dei tre giorni di test trascorsi in Catalogna: “È un anno completamente nuovo. È un’opportunità per noi, lo sappiamo, e dobbiamo sfruttarla al massimo. È la stagione in cui vogliamo tornare a battagliare per dei gran premi e per delle vittorie. L’anno scorso questo obiettivo era meno realistico, quest’anno invece si potrebbe fare”.

Leclerc vuole tornare a lottare con costanza per le prime posizioni e sente che con la nuova Ferrari F1-75 questo potrebbe essere possibile. Ovviamente non può dire con certezza cosa succederà nel prossimo Mondiale, però le tre giornate di prove in Spagna lo fanno essere particolarmente fiducioso. La nuova macchina sembra nata sotto una giusta stella.

Il pilota monegasco ha grandi motivazioni, vede un team pienamente impegnato nel tornare ai vertici della Formula 1 e si approccia con mentalità positiva a questo 2022: “Dobbiamo dare il nostro 200% e stiamo cercando di farlo. Spero veramente di vedere risultati in questo campionato”.

Il nuovo regolamento tecnico consente alla Ferrari di colmare il gap che si è visto negli scorsi anni. Le monoposto sono completamente diverse dal 2021, quindi in teoria la scuderia di Maranello potrebbe persino trovarsi davanti a tutte. Ma per adesso si mantiene un profilo basso, tre giorni di test non bastano per sbilanciarsi ed esaltarsi.

Leclerc e Sainz hanno cercato di percorrere giri possibili e sono arrivati a quota 439, senza avere problematiche tecniche da affrontare. Come detto in precedenza, la F1-75 ha evidenziato una buona affidabilità. In Bahrain si andrà alla caccia di conferme e di ulteriori step in avanti.