La F1 e il post-Masi: ecco chi sono Eduardo Freitas e Niels Wittich

Dopo che la FIA ha dato il benservito a Michael Masi, ecco che ad alternarsi saranno Eduardo Freitas e Niels Wittich. Questo è il loro profilo.

Durante la presentazione della Ferrari F1-75 che parteciperà al Mondiale di F1 2022, la FIA ha lanciato la bomba: Michael Masi non sarà più il direttore di gara, mentre subentrano Eduardo Freitas e Niels Wittich. Una decisione fortemente voluta (anche se sempre smentita ufficialmente) da parte del team Mercedes dopo i fatti di Abu Dhabi che hanno portato alla vittoria del titolo iridato da parte di Max Verstappen e che avevano creato un polverone nel paddock, con addirittura voci di reclamo sull’esito del Mondiale 2021 e di un possibile ritiro di Lewis Hamilton (che come previsto non si è avverato).

Eduardo Freitas e Niels Wittich (fonte Twitter)
Eduardo Freitas e Niels Wittich (fonte Twitter)

Che i cambiamenti sarebbero arrivati era certo, ma nessuno sapeva quando e in che modo. Dopo l’incontro di lunedì scorso con i team principal, il presidente della FIA Mohammed Ben Sulayem aveva annunciato “cambiamenti strutturali”. Ma non ci si aspettava di questo tipo.

Cosa faceva Masi durante i GP? Ora la FIA vuota il sacco

Addio Masi, ecco Freitas e Wittich

In un video pubblicato sul sito della FIA, Ben Sulayem ha sinteticamente annunciato che la F1 da oggi in poi avrà una cabina di regia remota per supportare il Direttore di Gara nelle decisioni, lontano dalla pressione della pista. E che la direzione gara non sarà più affidata a Michael Masi. Si era pensato inizialmente a possibili supporti per lui, per sgravarlo dai numerosi impegni che ha nel weekend di gara, ma alla fine l’affiancamento di “badanti” non è sembrata la soluzione migliore.

Per questo sono stati nominati Eduardo Freitas e Niels Wittich, che non sono nuovi a questi ruoli nel mondo del motorsport. Il primo è portoghese, da sempre appassionato di moto ma che ha sviluppato l’interesse per le quattro ruote in gioventù. Ha cominciato nel mondo dei kart, prima come spettatore, poi come meccanico e membro della squadra organizzativa delle competizioni. La sua è stata una vera scalata, che lo ha portato poi a diventare commissario di pista e direttore delle operazioni di circuito durante le gare.

F1, Michael Masi nella bufera: la FIA ha preso la sua decisione

La svolta nei primi anni 2000, quando a Freitas è stato offerto il posto di Direttore di Gara nei campionati GT ed ETCC. Nel marzo 2012 eccolo assumere il ruolo di direttore delle gare di durata WEC (World Endurance Championship). Ed è qui che ha accresciuto la sua popolarità e stima nel mondo dei motori., tanto da divenire anche direttore di gara nella European Le Mans Series e nella Asian Le Mans Series. Inoltre ha lavorato al fianco di Michael Masi e del suo predecessore Charlie Whiting alle conferenze della FIA e alle riunioni dei direttori di gara degli organi direttivi.

Il secondo, nato in Germania, non è nuovo invece al mondo delle monoposto. Ha gestito infatti le gare di formula F2, F3 e anche le gare di Formula E. ha creato una sua società di consulenza, la Niels Wittich Motorsport Consulting ed ha lavorato per la German National Motorsport Association DMSB eV, il DTM, per oltre 20 anni prima di diventare capo della divisione formula FIA nel dicembre dello scorso anno, dove ha sostituito Nikolas Tombazis. Si tratta di uno dei più stretti collaboratori del presidente della FIA Ben Sulayem ed ha già avuto esperienza nella direzione gara lo scorso anno, affiancando in alcuni appuntamenti lo stesso Masi.

A Freitas e Wittisch sarà affiancato Herbie Blash, il cui ruolo sarà quello di consulente senior, a partire dai test pre-stagionali di Barcellona. E non saranno i soli a vigilare nel weekend di gara di F1. Infatti ci sarà una struttura FIA esterna al circuito, che assisterà il direttore di gara nelle decisioni da una sala di controllo virtuale e aiuterà ad applicare il regolamento sportivo.