Dovizioso, stoccata a Lorenzo? “Alcuni farebbero delle figuracce” (VIDEO)

Andrea Dovizioso parla del suo difficile rapporto con Jorge Lorenzo e delle verità tenute nascoste dai piloti del Motomondiale.

Nella lunga intervista ad Andrea Dovizioso rilasciata in esclusiva al nostro portale Tuttomotoriweb si è passato in rassegna, fra le tante cose, anche il rapporto con Jorge Lorenzo ai tempi in cui condividevano il box Ducati. Due stagioni fra alti e bassi, intense, dove non sono mancati i battibecchi a distanza dinanzi ai mass media. Un rapporto che non è mai stato di amicizia e dove in certe circostanze anche il rispetto rischiava di venire meno.

Andrea Dovizioso (Ansa)
Andrea Dovizioso (Ansa)

Il tre volte vice campione anticipa a chiare lettere che fra lui e il maiorchino non c’è mai stata amicizia. Entrambi volevano ergersi a piloti di punta del marchio Ducati, entrambi aspiravano alla conquista del titolo iridato. “Tra me e Lorenzo non c’è mai stata amicizia. In alcune occasioni si è presentato sotto al podio per congratularsi, ma sinceramente non ho capito più di tanto, non ne abbiamo mai parlato perché non c’era una vera amicizia”.

Dovizioso e le verità segrete

Il motociclismo è uno sport strettamente individuale pur creandosi un rapporto di squadra. Ma quando si scende in pista si è soli contro tutti, l’unica priorità è primeggiare sugli altri. In particolare tra Andrea Dovizioso e Jorge Lorenzo c’è sempre stata una rivalità accesa, in quanto hanno fatto insieme il salto di categoria, dopo essersi già sfidati nell’Europeo: “Io lo stimo tantissimo come pilota, indubbiamente, ma per il resto è sempre stato un avversario”.

MotoGP, il team WithU Yamaha svela la moto 2022: fan in delirio (FOTO)

Nel paddock sono tante le storia non raccontate, i retroscena inediti, episodi che non possono raccontarsi o che a volta vengono esposti in maniera difforme dalla realtà. Un modo dove tutto gira intorno alla concorrenza e con il solo obiettivo di avere la meglio sugli altri, scatenando tensioni, pressione e gelosie. “Di verità se ne dicono molto poche e soprattutto molti piloti non dicono quasi mai la verità”, ha sottolineato il pilota del team satellite  Yamaha RNF.

MotoGP, Marquez spaventa la concorrenza: l’obiettivo è chiarissimo

Davanti ai microfoni spesso non si dice la verità, alcuni piloti sono più onesti di altri, e la gente si costruisce spesso un’idea in base a ciò che viene detto e non in base alla realtà dei fatti. “Ci sono piloti che dicono più verità quando fanno le interviste e altri che non la dicono quasi mai… In verità non si dicono tante cose che veramente succedono anche perché tanti piloti farebbero delle gran figuracce”.