La richiesta a Yamaha e la rivalità con Marquez: Quartararo vuota il sacco

Quartararo vuole confermarsi campione MotoGP ed è consapevole che l’impresa non sarà facile: chiara la sua richiesta a Yamaha.

Il pilota da battere nel Mondiale MotoGP 2022 sarà Fabio Quartararo ed è inevitabile che sia così, dato che ha vinto l’ultimo titolo. Tuttavia, ormai sono in molti a ritenere che sia Francesco Bagnaia con la Ducati il favorito per la corsa iridata.

Fabio Quartararo Yamaha
Fabio Quartararo (Foto Yamaha)

Il fatto che ci siano tante aspettative su Pecco potrebbe togliere un po’ di pressione al francese, che alla fine dello scorso campionato non ha nascosto i suoi dubbi sulla Yamaha. La M1 provata nei test di Misano e Jerez non lo aveva affatto convinto. Ha chiesto alla casa di Iwata ulteriori miglioramenti, soprattutto lato motore. I test di Sepang e Mandalika saranno un primo banco di prova per capire se in fabbrica in Giappone hanno seguito alcune sue direttive.

MotoGP, Yamaha presenta le M1 2022 di Quartararo e Morbidelli (FOTO)

MotoGP, Quartararo spera in una Yamaha migliore

Alla vigilia del test MotoGP in Malesia c’è stata la presentazione Yamaha per la stagione 2022. Quartararo ha ribadito il suo obiettivo: “Non ho pressione extra. Ho realizzato il mio sogno – riporta Marca.com – e ho una motivazione in più, non maggiore pressione. Non devo difendere il titolo, ma vincerne un altro perché è un nuovo anno per tutti. Avevo più pressione quando avevo 15-16 anni”.

Il pilota francese ammette di aver fatto una richiesta specifica al team per il 2022 e l’ha ribadita nuovamente: “Ho bisogno di più velocità massima, mi serve maggiore potenza. Vedremo nel test, non mi hanno detto molto”.

Quartararo erede di Valentino Rossi? Ecco quando è cambiato tutto

Fabio ha un contratto che scade a fine anno e per ottenere la sua firma in Yamaha devono cercare di accontentarlo sia economicamente che a livello tecnico. Sul tema contrattuale, però, il diretto interessato non si sbilancia: “Sono concentrato sui test e sul 2022. Del contratto c’è già qualcuno che se ne occupa e di cui mi fido. Non voglio parlare del futuro”.

Ci saranno tanti avversari forti da dover battere, uno su tutti è Marc Marquez. Quartararo ne è consapevole, però sa di dover pensare innanzitutto a sé stesso: “Mi concentrerò su me stesso. Marc è fortissimo, è sempre un candidato al titolo. Vincere con lui o senza mi dà la stessa sensazione. Nel 2022 sarà comunque più complicato vincere, con o senza Marquez. L’obiettivo è lottare per il Mondiale”.

“Quartararo come Mir”: Pasini scettico sul pilota Yamaha

Il campione in carica della MotoGP è consapevole di dover battere tutti, non si focalizza su un rivale specifico e sa che per prima cosa deve fare lui le cose per bene. E spera che pure Yamaha abbia fatto quanto necessario per permettergli di giocarsi nuovamente la corona iridata della top class.