SBK, Chaz Davies torna in Ducati: l’annuncio è arrivato poco fa

Chaz Davies, che aveva annunciato il ritiro dalle corse lo scorso settembre, rivestirà un nuovo ruolo all’interno del team Ducati nella stagione 2022.

Chaz Davies nel settembre 2021 aveva annunciato il suo ritiro dalle corse motociclistiche, dopo una lunga carriera iniziata nel Motomondiale nel 2002, passando per il Mondiale Supersport fino al WorldSBK. Una lunga esperienza che la Casa di Borgo Panigale non ha voluto mandare in pensione e che sfrutterà a suo vantaggio nel progetto delle derivate di serie. Il 35enne gallese sarà coach della famiglia Aruba.it Racing – Ducati e metterà a disposizione di Alvaro Bautista, Michael Ruben Rinaldi e Nicolò Bulega il suo grande bagaglio di esperienza e talento.

Chaz Davies
Chaz Davies (media press)

Per l’ex pilota inizia una nuova avventura professionale, a lui il compito di seguire passo dopo passo l’esordio di Nicolò Bulega in Supersport con la Panigale V2 del team Aruba.it Racing WSSP. Chaz Davies conosce molto bene la Superbike bicilindrica con cui in passato ha vinto tanto e saprà dare al nuovo arrivato la giusta dose di insegnamenti per farlo partire subito alla grande. Grande soddisfazione nell’ambiente di Borgo Panigale, come dichiarato dal team principal Stefano Cecconi in una nota ufficiale: “Siamo felici di poter contare ancora su Chaz, anche se in un ruolo inedito sia per lui che per la nostra squadra. La sua esperienza sarà sicuramente di grande aiuto ai nostri piloti, per consentirgli di poter esprimere al meglio tutto il loro potenziale”.

La nuova avventura di Chaz Davies

Da parte sua Chaz Davies è felice di poter continuare a lavorare in un ambiente che ha rappresentato la sua vita per molti anni, in una squadra che gli ha dato tanto. “Sono davvero felice di restare nel mondo delle corse e soprattutto con la famiglia Aruba.it Ducati con cui ho trascorso i migliori anni della mia carriera agonistica. Sarà interessante guardare dall’altro lato della barricata”. A promuoverlo come coach hanno contribuito i suoi sette anni come pilota ufficiale del marchio emiliano, sia con la V2 che con la V4.

Carmelo Ezpeleta a TMW: “Valentino Rossi importante, ma la MotoGP andrà avanti”

Inoltre con l’arrivo di Alvaro Bautista il box del Mondiale SBK sembra galvanizzato, l’obiettivo è ritornare ai fasti del 2019 quando il pilota spagnolo è andato vicinissimo al titolo mondiale poi scivolato nelle mani di Jonathan Rea. “Abbiamo ottimi piloti per i campionati 2022 di Superbike e Supersport e darò tutto quello che posso per massimizzare il loro potenziale – ha aggiunto Chaz Davies -. Voglio ringraziare Stefano Cecconi, Feel Racing e Ducati per questa occasione e non vedo l’ora di cominciare”.