Hamilton, adesso il ritiro è vicino: le parole del boss preoccupano i tifosi

Lewis Hamilton potrebbe davvero lasciare la F1 e Toto Wolff non lascia ben sperare con la sua ultima intervista. Ecco le sue parole.

Il mondiale 2022 è alle porte, ed in casa Mercedes non ci sono ancora certezze sulla presenza di Lewis Hamilton a bordo della W13. Il sette volte campione del mondo è sparito dalla faccia della terra dopo la sconfitta di Abu Dhabi, patita per mano di Max Verstappen che ha riportato in paradiso la Red Bull dopo anni di delusioni.

Lewis Hamilton (GettyImages)
Lewis Hamilton (GettyImages)

Il fenomeno britannico si è dovuto arrendere per colpe non sue, dopo un finale di stagione da fuoriclasse vero. La stagione del nativo di Stevenage era stata contraddistinta da errori ed alti e bassi, e sulla distanza non era stato all’altezza del robot olandese, ma dal Brasile in poi tutto sembrava essere cambiato. La rimonta di Interlagos lo ha reso invincibile, ed in Qatar ed Arabia Saudita era stato perfetto.

Hamilton si era arreso a Max nelle qualifiche di Abu Dhabi, ma la partenza della gara è stata da fenomeno assoluto: nonostante partisse dal lato sporco e con gomme Medie, riuscì ad avere la meglio sul rivale, che poteva sfruttare pneumatici a mescola Soft e scatto dalla piazzola sul lato pulito.

Tutto ciò è stato poi reso vano dall’ultimo giro, maturato a seguito di una discutibile Safety Car e della gestione dei doppiati. Tuttavia, un campione come Lewis sta probabilmente esagerando, dal momento che la sconfitta c’è sempre stata nello sport e che anche ad uno che ha vinto sette titoli può capitare di arrivare secondo.

Mercedes, la nuova W13 fa già paura: ecco qual è l’arma segreta

Hamilton, Toto Wolff alimenta l’ipotesi del ritiro

Lewis Hamilton dovrà decidere in fretta cosa farà nel 2022. Il 18 gennaio, tra meno di un mese, verrà presentata la nuova monoposto, e la Mercedes deve essere messa al corrente della sua scelta alcuni giorni prima. Alcuni voci avevano dato l’idea che tra le due parti fosse tutto a posto e che l’inglese avesse comunicato la sua intenzione di continuare già qualche settimana fa, ma la verità è impossibile da conoscere.

Tuttavia, Toto Wolff ha nuovamente gettato benzina sul fuoco, rafforzando l’ipotesi di un ritiro del suo pupillo in un’intervista concessa ad “Auto Motor und Sport“: “Non è facile superare quanto accaduto, anzi, credo che non ce la faremo mai. Quando si rompe il principio fondamentale dell’equità, che è alla base di questo sport, il cronometro non conta più nulla, ed inizi a dubitare“.

F1, vuoi diventare un ingegnere della Ferrari? Ecco quanto guadagneresti

Come al solito, il team principal della Mercedes è stato molto duro: “Quando accadono cose del genere, capisci di aver sprecato tutto il lavoro ed il sudore che hai versato per raggiungere alti livelli. Lewis vuole solo una cosa: una concorrenza che sia leale in pista. Non è accettabile fare freestyle con le regole nel modo in cui è stato fatto ad Abu Dhabi, perché ad oggi le ferite di Hamilton sono profonde. Prima del 2022 ci deve essere chiarezza su come potremo agire. Le regole non vanno infrante per fare spettacolo“.