Villeneuve incorona Verstappen: clamorose le parole sul ritiro di Hamilton

Per Villeneuve il successo ottenuto da Verstappen in F1 è stato un bene e ha portato benefici allo sport.

Villeneuve (GettyImages)
Villeneuve (GettyImages)

Mentre ancora siamo in attesa di scoprire e capire cosa farà Hamilton nel suo futuro più prossimo c’è chi si compiace per lo spettacolo che l’inglese ha offerto nei mesi scorsi assieme al principale avversario Verstappen.

Una battaglia così accesa non si vedeva da parecchio tempo in F1 e il solo fatto che sia rimasta viva e vibrante, nonché aperta fino all’ultimo metro dell’ultimo giro dell’ultima gara non ha fatto altro che generare e stimolare l’attenzione dei media.

In pratica, dopo stagioni scontate, dettate dal monopolio Mercedes, finalmente qualcuno è stato in grado di metterci del pepe, di incrinare le certezze dell’inglese fino a mandarlo in tilt.

Villeneuve duro con Michael Schumacher: “Maestro di scorrettezze”

Il pensiero di Villeneuve sulla vittoria di Mad Max

Come ben sappiamo il piano della Red Bull è andato  a buon fine e chi si immaginava già a festeggiare gli otto sigilli in carriera ha dovuto rimandare a data da destinarsi.

Uno scenario, questo, impensabile fino al 2020, ma che nello scorso campionato è parso via via più probabile.

E’ stato positivo per lo sport“, ha dichiarato Jacques Villeneuve a proposito dell’acceso duello e della vittoria artigliata dall’olandese. “Almeno si è scritto parecchio sui giornali“.

Effettivamente l’attenzione da parte delle tv e della carta stampata è stata maggiore e il solo fatto che la campagna di sia decisa ad Abu Dhabi ha fatto sì che le tribune degli autodromi stessi si riempissero come non ci si attendeva essendo ancora in pandemia.

Ma a dispetto della vivacità delle corse, per il canadese era chiaro che il #33 avrebbe avuto la meglio. “Se l’è ampiamente meritato il titolo e lo ha dimostrato nell’intera stagione“, ha asserito minimizzando i fatti di Yas Marina. “Ci sono state delle controversie, ma è normale quando si arriva al round finale“.

In diretta da Daytona dove si sta preparando per il suo ritorno in NASCAR, il figlio del grande Gilles si è espresso pure sul possibile ritiro di Ham. “A mio avviso deve rientrare, essere aggressivo e provare a riprendersi lo scettro”, il suggerimento. Ma chi ci dice che invece non vivremo un Rosberg-bis?

Nessuno si aspettava che Nico avrebbe salutato. All’improvviso una mattina, si è svegliato e ha detto a tutti che non aveva più passione per competizioni. Questo non sembra essere il caso di Lewis, ma non si può mai sapere cosa frulla nella testa delle persone“, ha riflettuto.

Lo smacco per non aver centrato l’obiettivo è stato forte e non è da escludere che potrebbe aver rappresentato lo strappo definitivo nei confronti della sua carriera motoristica.

Quando una stagione è piuttosto lunga, tu credi che porterà ad un esito ed invece finisce diversamente, ti senti di essere stato defraudato. Immagino che la reazione possa essere negativa, ma bisogna rimettersi in marcia“,  ha infine fotografato ciò che può aver vissuto il #44, ancora desaparecido, in fuga dai social e dalla sua quotidianità legata alle quattro ruote.