Marko ritorna sullo scontro Red Bull-Mercedes e rimpiange Niki Lauda

Un 2021 vissuto in un crescendo di tensioni. Ed Helmut Marko ha tirato in ballo il suo vecchio amico Lauda, immaginando uno scenario alternativo a quei scontri.

Niki Lauda ed Helmut Marko (foto di Mark Thompson/Getty Images)
Niki Lauda ed Helmut Marko (foto di Mark Thompson/Getty Images)

Nonostante gli occhi siano già puntati sul Mondiale 2022, c’è chi ancora pensa a quanto accaduto la scorsa stagione. In particolare il dibattito è sempre sullo scontro tra Lewis Hamilton e Max Verstappen. E c’è tornato il patron Red Bull Helmut Marko.

Marko e la mancanza di Lauda

Non è la prima volta che Marko parla del 2021 e dell’escalation di emozioni vissute, con il duello tra il suo pilota e quello britannico che ha portato sempre più la tensione ad aumentare, soprattutto tra i due team, con Mercedes che spesso ha alzato i toni nei confronti di Red Bull. Una sfida che si è vissuta molto anche fuori dalla pista, come forse mai è capitato.

Lo stesso Marko poco tempo fa ha tirato in ballo addirittura la sfida tra Lauda e Hunt, rappresentata perfettamente nel film “Rush“, andata in scena nel 1976. Solo che per il patron austriaco quella tra Hamilton e Verstappen è stato uno scontro ancor più duro e con più pathos rispetto a quello vissuto ormai decenni fa.

In una chiacchierata concessa a Servus TV, il patron del team anglo-austriaco ha sì sottolineato le tante tensioni vissute dentro la pista, ma anche i duelli verbali (e legali) con gli avversari. E ha confessato di aver rimpianto il fatto che nel box Mercedes non ci fosse un suo grande amico, scomparso nel 2019, Niki Lauda. Perché il tre volte campione del mondo, con il suo carattere sì schietto ma anche molto diplomatico, avrebbe stemperato gli animi nei momenti più delicati.

F1, Marko lancia una frecciata a Leclerc: “Sainz l’ha ridimensionato”

E ce ne sono stati diversi durante la stagione. A partire dall’episodio di Silverstone, con il tamponamento di Hamilton e l’incidente di Verstappen, a cui hanno fatto seguito una marea di polemiche. Per non parlare poi dell’incidente di Monza, così come i lunghi duelli delle ultime gare, dove la tensione non è mancata. Proprio in queste circostanze un ex pilota come Lauda, a detta di Marko, avrebbe fatto comodo. Per entrambe le scuderie: “Non saremmo arrivati a quel livello di scontro con lui – ha ammesso -. La situazione sarebbe stata gestita in modo totalmente diverso“. Anche se poi Marko ha confessato che l’austriaco era uno che non voleva mai perdere, e che quindi tra i due ci sarebbe stato un po’ di “baccano”. Ma in privato. Ma questa sarebbe stata un’altra storia.