Ferrari F1, ufficiale la data di presentazione della nuova macchina

La Ferrari ha ufficializzato la data di presentazione della monoposto che verrà utilizzata nel campionato del mondo di F1 2022.

Charles Leclerc
Charles Leclerc (Foto Getty Images)

Sono grandi le aspettative nei confronti della Ferrari per il Mondiale di Formula 1 del 2022, anno nel quale entra in vigore un nuovo regolamento tecnico. A Maranello hanno lavorato intensamente per farsi trovare pronti.

Mattia Binotto ha spiegato più volte che il campionato 2021 è stato quasi trascurato a livello di sviluppo proprio per lavorare sulla prossima monoposto. La scuderia italiana vuole tornare a giocarsi qualcosa di importante in F1. Nei test di Montmelò (23-25 febbraio) e Bahrain (10-12 marzo) scopriremo i frutti del lavoro svolto in fabbrica durante lo scorso anno e nella prima parte del 2022.

Formula 1, Mick Schumacher difende Lewis Hamilton: presa di posizione su Mercedes

Ferrari F1, quando verrà svelata la monoposto 2022

C’è grande curiosità di vedere le nuove monoposto di Formula 1 con le modifiche regolamentari di questa stagione. La Ferrari è, come sempre, tra le più attese. E finalmente sappiamo anche quando il team di Maranello svelerà la nuova macchina di Charles Leclerc e Carlos Sainz.

Proprio oggi è stato annunciato ufficialmente che la presentazione avverrà il giorno giovedì 17 febbraio. Manca dunque un mese rispetto a quando la Ferrari toglierà i veli alla nuova vettura, di cui non si conosce ancora il nome. Sarà interessante sapere che denominazione avranno scelto gli uomini in rosso e da cosa trarrà spunto.

Comunque la cosa importante è che la nuova monoposto sia competitiva al punto da permettere a Leclerc e Sainz di migliorare innanzitutto i risultati dell’ultimo campionato. Poi c’è chiaramente l’obiettivo di lottare con una certa costanza per la zona podio e magari tornare anche a vincere delle gare. Binotto ha già detto che l’obiettivo è essere davanti e che non sarebbe accettabile disputare un’altra stagione come l’ultima, nella quale il team ha lottato per il terzo posto nella classifica costruttori e non è stato conquistato alcun gran premio.

La scuderia di Maranello conta molto sul nuovo regolamento tecnico della F1 per tornare ai vertici del Mondiale. Il titolo piloti manca dal 2007 e quello costruttori dal 2008, c’è il desiderio di tornare il punto di riferimento della griglia dopo tanti anni. La fiducia in Leclerc e Sainz è massima, però bisogna dare loro un pacchetto tecnico vincente affinché esprimano completamente il loro alto potenziale.

Dalla Ferrari è trapelata fiducia sul 2022 e si pensa di aver lavorato nella giusta direzione in tutte le aree della nuova monoposto. Però solo i test a Montmelò e Sakhir, e soprattutto le prime gare in calendario, diranno se effettivamente la nuova rossa sarà un buon progetto riuscito.