Ferrari, Leclerc prepara la nuova annata: allenamento duro per lui (FOTO)

Dopo un 2021 al di sotto delle aspettative, Leclerc è tornato ad allenarsi in vista della nuova stagione. E lo sta facendo nel nostro Paese. Ecco come.

Charles Leclerc (LaPresse)
Charles Leclerc (LaPresse)

Una stagione 2022 che per Charles Leclerc e la Ferrari deve essere quella del riscatto, dopo anni di bocconi amari. Per il monegasco poi quella scorsa è stata davvero una stagione difficile, superato in classifica anche dal compagno di box neo-arrivato Carlos Sainz Jr.

La preparazione di Leclerc

Proprio in questi giorni, dopo una meritata pausa dopo la fine del campionato a metà dicembre, Leclerc ha ripreso in maniera più decisa la preparazione fisica in vista del ritorno in pista, che ci sarà a fine febbraio con i test di Barcellona. E lo ha fatto in Italia, precisamente nel cuore delle Dolomiti, a Selva di Val Gardena.

In un resort particolare, immerso nelle montagne, il numero 16 della Rossa sta seguendo un programma intensivo di allenamento per farsi trovare pronto al riaccendersi dei motori della F1. Seguito da un preparatore atletico, il monegasco è nel pieno di test fisici e allenamenti specifici per aumentare la massa muscolare che dovrà sostenere lo sforzo della guida di una F1, che quest’anno più che mai sarà dura. Con il cambio di regolamento, si prospettano vetture più pesanti e difficili da condurre. Per questo l’allenamento sarà fondamentale.

Leclerc ringrazia Sainz: sarà un 2022 bollente in Ferrari

Come si allena un pilota di F1?

Spesso Leclerc ha raccontato il suo tipo di allenamento, fatto non solo di esercizi in palestra: “Prima di tutto, mi riscaldo a fondo, lavoro con un elastico e faccio vari esercizi. A volte mi destreggio anche con un pallone da calcio per affinare i miei riflessi e rendere i miei piedi più flessibili”. Ma come si allena in genere un pilota di F1?

Serve davvero una preparazione maniacale, perché lo sforzo di una gara ma in generale di una F1 è molto alto. Basti pensare alla Forza G a cui è sottoposto in ogni giro il corpo di un atleta. La testa e il casco di un pilota pesano circa 6,5 kg: se si tiene conto di 5-6 G generati in frenata e in curva, i carichi possono equivalere a 30-40 kg. A differenza delle auto che guidiamo, un’auto di Formula Uno poi richiede molta forza dalla gamba sinistra del guidatore in frenata. Si parla di una pressione superiore agli 80 kg. Per questo serve una preparazione molto importante in palestra.

Per non parlare poi dello sforzo fisico di un GP, che fa perdere 2-3 kg a un pilota ogni volta a seconda anche delle condizioni ambientali in cui si corre. Per questo i piloti fanno molto allenamento dedicato alla resistenza, oltre a un grande sforzo per mantenere bassi i livelli di grasso corporeo, per favorire un’efficace termoregolazione attraverso rigorosi piani nutrizionali.