Al-Attiyah vince la Dakar 2022 ed entra nella storia

Il re moderno dei raid nel deserto Al-Attiyah fa sua la Dakar 2022 e pareggia i conti con un campionissimo del calibro di Sainz.

Nasser Al-Attiyah (Getty Images)
Nasser Al-Attiyah (Getty Images)

Nasser Al-Attiyah ce l’ha fatta. Il 51enne dopo 12 tappe e un totale di 680 km di gara coperti si è portato a casa la Dakar 2022. La sua quarta dopo quelle vinte nel 2011 con Volkswagen, nel 2015 con MINI e nel 2019 con Toyota.

Alla guida della sua Hilux, il pilota di Doha si è affermato come uno dei più grandi specialisti di sempre. Sebbene il record di 14 successi del mostro sacro Stephane Peterhansel sia ancora lontano, considerato che il francese si è aggiudicato la manifestazione su dune e sabbia in 6 occasioni su moto e in 8 su auto, il suo risultato è degno di nota.

Abituato a masticare gli sterrati anche nel WRC, nell’ultimo decennio ha dato dimostrazione di come l’automobilismo arabo sia in crescita.

Nel suo primo sigillo ottenuto interamente in area saudita, Al-Attiyah ha dominato. Dettando il passo dall’inizio alla fine della manifestazione. Fortunato a non accusare problemi tecnici, ma soprattutto bravo a non commettere errori o a perdersi ingannato dal nuovo road-book elettronico che ha messo in crisi molti colleghi. Unico momento di preoccupazione, la tappa 8 quando ha subito il surriscaldamento del differenziale posteriore.

Come lui in termini di coppe soltanto Carlos Sainz, Rene Metge, Pierre Lartigue e Ari Vatanen. E’ bene specificare, tutti driver europei.

Dakar, Carlos Sainz fa la storia: prima vittoria per l’Audi tra le dune

L’emozione del vincitore della Dakar 2022

E’ stata una gara incredibile“, ha sostenuto al termine. “Almeno tre team sono stati in grado di contendersi il successo. Noi abbiamo fatto un ottimo lavoro. Da quando l’evento si svolge qui, ho sempre concluso in seconda piazza. Finalmente sono riuscito a centrare l’obiettivo. La Toyota Gazoo Racing ha costruito una macchina magnifica. Nella prima giornata abbiamo creato un divario e da lì siamo stati in grado di gestirci. Siamo molto felice. Tempo 10 giorni e cominceremo a pensare alla prossima edizione“, ha immediatamente rilanciato il guanto di sfida, sintomo che se si vuole avere la meglio sulla concorrenza non si può dormire sugli allori.

A far compagnia al veterano Nasser sul podio, il nove volte iridato rally Sébastien Loeb su Bahrain Raid Xtreme della Prodrive, per la prima volta accompagnato da Fabian Lurquin e dunque senza Daniel Elena alle note dopo le tensioni del 2021, quando i due si trovarono spesso in impasse a causa di errori di navigazione. Terzo un altro nome noto della disciplina come Yazeed Al-Rajhi su Toyota.

Classifica assoluta top 10 Dakar 2022:

1 Nasser Al-Attiyah Toyota 38:33’03
2 Sebastien Loeb Prodrive 39:00’49
3 Yazeed Al-Rajhi Toyota 39:34’16
4 Orlando Terranova Prodrive 40:00’26
5 Giniel de Villiers Toyota 40:14’51
6 Jakub Przygonski Mini/BMW 40:26’09
7 M.Serradori Century 41:05’08
8 S.Halpern Mini/BMW 41:11’29
9 Mattias Ekström Audi 41:15’14
10 Vaidotas Zala Mini/BMW 42:04’58