Lewis Hamilton, quando si ritira dalla F1? Un ex pilota si sbilancia

Un ex pilota di Formula 1 ha provato a ipotizzare quanti anni di carriera avrà ancora davanti Lewis Hamilton prima di optare per il ritiro.

Lewis Hamilton
Lewis Hamilton (foto Getty Images)

Dopo il negativo epilogo del campionato 2021 di Formula 1, non sono mancate indiscrezioni su un possibile ritiro di Lewis Hamilton. Tuttavia, almeno per il prossimo Mondiale lo vedremo ancora in pista.

Il suo contratto con Mercedes scade nel 2023, a dire il vero, però non bisogna escludere che in caso di conquista dell’ottavo titolo il pilota inglese possa decidere di ritirarsi. Per prepararsi a un suo eventuale addio, il team ha già promosso il giovane e talentuosissimo George Russell. E non faticherà a trovare un altro driver se il 37enne di Stevenage dovesse lasciare libero il suo sedile.

F1, Helmut Marko lancia una frecciata a Charles Leclerc: “Carlos Sainz l’ha ridimensionato”

Formula 1, Brundle parla del futuro di Lewis Hamilton

Martin Brundle, ex pilota di Formula 1 e attuale commentatore di Sky Sports UK, ha parlato in questi termini del futuro di Hamilton in un’intervista al Daily Express: «Il mio istinto dice che si ritirerà un anno prima del suo declino piuttosto che un anno dopo. Non resterà per qualche dollaro in più o semplicemente per essere un pilota di F1. Non mi aspetto che lasci nei prossimi tre anni, perché dovrebbe?».

Brundle immagina che il sette volte campione del mondo rimarrà nel campionato fino al 2024, prolungando addirittura la sua permanenza di un anno oltre il contratto in essere con la Mercedes. Vedremo se sarà così effettivamente. È complicato fare previsioni su cosa deciderà di fare il driver britannico.

Considerando il rapporto che lo lega alla sua attuale scuderia, si può sia pensare che rispetterà fino in fondo l’accordo preso fino al 2023 sia che in Mercedes possano capirlo se dovesse scegliere di abbandonare al termine dell’attuale Mondiale. Qualsiasi scenario è possibile.

La cosa certa è che Lewis nel 2022 sarà ancora in griglia per vincere di conquistare l’ottavo titolo e diventare il pilota più titolato nella storia della F1. Supererebbe Michael Schumacher, cosa che ha già fatto per quanto concerne le gare conquistate. Prima del ritiro è un obiettivo che gli piacerebbe raggiungere, non c’è dubbio.

Max Verstappen proverà nuovamente a batterlo con la Red Bull e sarà interessante vedere se qualche altro pilota sarà in grado di inserirsi nella lotta. Come tutti sanno, nella stagione 2022 la Formula 1 affronta un importante cambiamento regolamentare e ciò può portare ad alcune variazioni dei valori in pista. Le monoposto saranno molto diverse da quelle viste negli ultimi anni, pertanto è complicato fare pronostici sul tipo di campionato a cui assisteremo.

Sembra facile ipotizzare Mercedes e Red Bull ancora come prime forze, però sarebbe bello vedere più scuderie a contendersi podi, vittorie e mondiale.