Spa-Francorchamps, le immagini dei lavori a Eau Rouge e Raidillon

Dopo il disastro del 2021 in F1, Spa-Francorchamps è pronta ad ospitare un nuovo Gran Premio. Trapelano le prime foto dei lavori.

F1, GP del Belgio (GettyImages)
F1, GP del Belgio (GettyImages)

E’ una delle piste più lunghe e iconiche del mondo. Qui si è fatta la storia della F1 e non solo. Parliamo di Spa-Francorchamps, il circuito belga che in questi mesi è investito da una pesante opera di restyling.

Grandi manovre a Spa-Francorchamps in vista della F1

La sede del Gran Premio del Belgio di Formula 1 sta sfruttando la bassa stagione per rinnovare le sue strutture ormai obsolete. Si tratta di una imponente opera di ristrutturazione finanziata dal governo belga, i cui costi si avvicinano agli 80 milioni di euro.

I lavori a Spa-Francorchamps sono iniziati già a novembre, con nuove aree di fuga create in diverse curve chiave, mentre sono state distrutte le vecchie tribune e lo chalet vicino al Raidillon per crearne di nuove e più moderne. La vecchia tribuna lungo la corsia dei box è stata livellata per essere sostituita da una nuova struttura che, fanno sapere, “sarà meglio integrata con l’ambiente circostante”.

La Source e Les Combes sono alcune delle curve dove si è fatto posto a vie di fuga in ghiaia. In quest’ultima e Malmedy verranno spostati anche i guardrail per creare un’area di fuga più ampia e l’asfalto fuori dalla pista sarà sostituito dalla ghiaia. Stesso trattamento alla Blanchimont, con vie di fuga allargate, ghiaia all’esterno e una nuova strada di servizio.

I miglioramenti a Spa-Francorchamps si sono resi necessari soprattutto per una questione di sicurezza. Il circuito infatti vuole ottenere a licenza FIM Grado C, necessaria per ospitare la 24 Ore di moto, che si terrà a giugno. Ma anche per migliorare la sicurezza nelle corse automobilistiche, vista la serie di gravi incidenti avvenuti in Formula 2 e non solo negli ultimi due anni.

F1, pazza ipotesi di Domenicali: i piloti già sul piede di guerra?

Fake news sui lavori a Eau Rouge e Raidillon

Tra i lavori più chiacchierati sul circuito di Spa-Francorchamps ci sono quelli all’Eau Rouge e a Raidillon. Si è parlato subito di un ridisegno completo della celebre esse in salita, che tanto rende spettacolare  la pista ed esalta le qualità dei piloti, che oggi la percorrono quasi in piena.

Contrariamente alle fake news emerse nelle ultime settimane sui social media, il layout originale, come mostrano le ultime immagini pubblicate dal circuito su Facebook, è rimasto intatto, mentre le aree asfaltate su entrambi i lati saranno ampliate. In particolare a causa del terreno difficile, in particolare sul lato destro dietro l’uscita dei box endurance, l’ampliamento si sta rivelando più duro del previsto, mentre sull’altro lato l’opera è ancora più imponente.

Dove c’era lo chalet invece, fanno sapere, sorgerà una nuova tribuna coperta con 4.600 posti a sedere e palchi VIP che dovrebbero essere completati entro aprile.

F1, GP del Belgio (Sito ufficiale)
Lo stato dei lavori a Spa (foto ufficiale del circuito)