MotoGP, Pecco Bagnaia: un consiglio dall’ex Francesco Guidotti

Francesco Guidotti, ex team manager Pramac e dal 2022 in KTM, offre un consiglio a Pecco Bagnaia per vincere il titolo mondiale.

Pecco Bagnaia
Pecco Bagnaia (Getty Images)

Francesco Guidotti ha lavorato nello stesso box di Pecco Bagnaia per due anni, l’ha visto maturare come pilota fino a doverlo cedere al team factory. L’ex team manager del team Pramac Racing da quest’anno sarà al servizio di KTM, ma non dimenticherà certo il pilota piemontese che gli ha dato grandi soddisfazioni e che si rivelerà un osso duro da battere nel prossimo campionato ormai alle porte e in futuro.

Il tecnico toscano è atteso da una nuova sfida nel garage di Miguel Oliveira e Brad Binder, a lui il compito di aiutare la squadra a traghettare il duo di KTM sul podio. Entrambi dovranno fare i conti con Ducati e Pecco Bagnaia, vincitore di quattro Gran Premi nel 2021, per cinque volte sul podio. Per il pilota della VR46 Academy non è stato subito facile il debutto in classe regina con tre top-10 nel 2019, ma con un brillante 4° posto in Australia che faceva prevedere il meglio.

Valentino Rossi torna in pista: programma e orari TV per rivederlo

Bagnaia candidato al Mondiale

Nel 2020 le sue prestazioni sono cresciute e ha ottenuto il primo podio a San Marino, poi un infortunio ha rallentato il suo iter di crescita. Il vero exploit c’è stato nel 2021, specialmente nella seconda parte di stagione. “Probabilmente nel suo terzo anno in classe regina si è sentito abbastanza maturo per gestire ogni situazione – ha dichiarato Francesco Guidotti a Speedweek.com -. Non credo sia capitato qualcosa di particolare, ha semplicemente più esperienza per spingere di più”.

Bagnaia ha accresciuto la sua autostima in sella alla Desmosedici GP, ha imparato tanto dai precedenti errori e dalle situazioni, fino a diventare il pilota di punta del costruttore emiliano. Per il 2022 è uno tra i principali candidati per il titolo mondiale, secondo Guidotti il segreto per ambire al trono iridato è piuttosto scontato: “Lui è un fuoriclasse, non resta che iniziare il campionato come ha finito lo scorso anno. Così ha fatto Fabio Quartararo e ogni pilota che vince un titolo. Ogni volta deve dare il massimo anche quando non riesce a salire sul podio”.