Manuel Gonzalez: “Avrò il supporto di Valentino Rossi”

Manu Gonzalez molto motivato nel passaggio da Mondiale Supersport a Moto2. È felice di correre per un team che avrà la VR46 coinvolta.

Manu Gonzalez
Manuel Gonzalez (foto Instagram)

Tra i debuttanti nel campionato mondiale Moto2 nel 2022 ci sarà anche Manuel Gonzalez. Dopo il titolo in Supersport 300 e due anni di crescita in Supersport 600, ha deciso di cambiare paddock e proseguire la carriera nel Motomondiale.

Rimanendo in WorldSSP sarebbe stato sicuramente uno dei candidati al titolo e avrebbe potuto poi pensare di diventare un top rider in Superbike. Yamaha crede molto in lui e gli ha offerto la possibilità di trasferirsi in Moto2 nel nuovo team VR46 Master Camp.

LEGGI ANCHE -> L’eredità di Valentino Rossi: “Che messaggio lascio alla MotoGP”

Manu Gonzalez carico per l’esperienza in Moto2

Manu Gonzalez in un’intervista concessa a Speedweek si è mostrato molto motivato in vista della difficile esperienza che lo attende nel Motomondiale: «In Supersport ci sono tre o quattro piloti che sono sempre molto forti. In Moto2 ce ne sono quindici del genere. Puoi finire quarto in una gara e quindicesimo nella successiva. Ci sono molte squadre con esperienza e c’è equilibrio. Ci sono tanti piloti di livello, spero di andare a punti e magari di essere in top 10».

Il pilota spagnolo ha già assaggiato la Moto2 con il team MV Agusta Forward ad Aragon e Assen nel 2021. Spera di poter fare una buona stagione 2022: «In Moto2 devi essere più gentile con freni e gas. Avrò un’ottima squadra e il supporto di Yamaha e Valentino Rossi. Io sono un esordiente, per me sarà tutto nuovo. Ad Aragon non ero andato lontano dalla zona punti e penso che con la Kalex andrà meglio».

Manu Gonzalez Jarvis Meregalli
Manu Gonzalez con Lin Jarvis e Massimo Meregalli