A sorpresa un pilota difende Zhou: “Non si è comprato il sedile”

Piastri, ovvero uno dei candidati al volante Alfa Romeo per il 2022 scagiona Zhou, reo di essersi conquistato il posto pagando.

Guanyu Zhou (©Getty Images)

E’ emerso soltanto dopo. A giochi ormai fatti. Tra i candidati all’abitacolo del Biscione c’era anche lui. Oscar Piastri, attualmente leader del campionato di F2.

Come sappiamo per il campionato della rivoluzione tecnica l’Alfa Romeo ha deciso di fare piazza pulita del proprio recente passato accompagnando in diverse forme alla porta Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, non senza polemiche e malumori, accresciuti dall’ingaggio del debuttante Guanyu Zhou da affiancare  all’esperto Valtteri Bottas.

Nulla di anomalo o preoccupante, non fosse che il driver di Shanghai ha alle spalle un governo che lo sta finanziando. Tutto soldi e poco talento, per alcuni. Non però per l’australiano che, a sorpresa, a preso le difese del collega.

“Sono consapevole del supporto economico che può garantire, ma non è certo una colpa se qualcuno ha deciso di sostenerlo. Inoltre in questa maniera si può aprire un nuovo mercato”, ha analizzato con maturità a Motorsport.com.

Dall'”alto” dei suoi 20 anni il figlioccio di Webber ha quindi accettato il potere del business meglio di chi ha subito puntato il dito contro al pilota cinese. “Si potrebbe discutere del fatto che sia alla sua terza stagione nella serie cadetta, tuttavia sta ottenendo dei risultati. Ha conquistato delle vittorie e non sta faticando nell’ottenere i punti per la superlicenza”, ha proseguito punzecchiando ed assolvendo in egual misura l’avversario.

Cenni di bontà a parte, il portacolori della Prema ha ammesso di esserci comunque rimasto male e di aver creduto per un po’ nella possibilità di fare il grande salto. “Mi meritavo una chance nel Circus, però non credo che mi abbia soffiato il posto come hanno sostenuto in molti”, ha aggiunto soddisfatto almeno per una notizia. Quella della chiamata da parte dell’Alpine per fare la riserva di Alonso e Ocon.

Oscar Piastri (©Getty Images)

Chiara Rainis