Bastianini super con la Ducati GP21: “Differenza abbastanza grande”

Bastianini è molto soddisfatto del primo giorno di test MotoGP a Jerez col team Gresini. Entusiasta anche il rookie Di Giannantonio.

Enea Bastianini
Enea Bastianini (foto Gresini Racing)

Conclusa l’esperienza con Aprilia, il team Gresini Racing ha iniziato la nuova avventura con Ducati a partire dal test di Jerez. Tanta voglia di fare bene per la squadra fondata dal compianto Fausto Gresini.

Ha iniziato subito molto forte Enea Bastianini, terzo in classifica al termine del day-1. Il pilota riminese si è subito adattato bene alla Ducati Desmosedici GP21, dopo aver guidato la GP19 nell’ultimo campionato. Discreto inizio per il rookie Fabio Di Giannantonio, che ha percorso 48 giri e ha chiuso ventiduesimo, a 2″3 dalla vetta. Tra gli esordienti solo Raul Fernandez è andato meglio di lui.

LEGGI ANCHE -> Raul Fernandez attacca: “Mi hanno ostacolato”. Gardner: “Stronzate”

Bastianini e Di Giannantonio felici del test a Jerez

Bastianini è decisamente contento di com’è andata oggi a Jerez con la Ducati Desmosedici GP21: «Sono soddisfatto, è bello stare davanti. La differenza è abbastanza grande un po’ ovunque tra la GP19 e la GP21. La nuova moto è più stabile, sia in frenata che in accelerazione, mi permette di concentrarmi maggiormente sul mio stile di guida. Anche il motore è un po’ migliore, la trazione è buona. È solo il primo giorno di test, ma il feeling è stato subito molto positivo. Penso che questa moto abbia molto potenziale. La squadra è fantastica, abbiamo fatto un buon lavoro. Manca Fausto, però sono sicuro che ci guarda dall’alto e sorride».

Di Giannantonio entusiasta del suo debutto su una MotoGP, tante cose da apprendere e molta voglia di girare: «Il giorno più bello della mia vita. La moto è semplicemente fantastica perché c’è tutto quello che ho sempre cercato in una moto: il tipo di frenata, la percorrenza, il feeling a centro curva, l’uscita di curva, la potenza… c’è tutto. Abbiamo un sacco di lavoro da fare per arrivare con i migliori, ma per il momento sono estasiato. Devo capire bene le gomme, capire come lavorare con l’elettronica, ci sono tante cose nuove su cui concentrarmi, ma la base di partenza non è male».

Bastianini Di Giannantonio
Enea Bastianini e Fabio Di Giannantonio (foto Gresini Racing)