Ora è ufficiale: la Alfa Romeo appieda Giovinazzi. Al suo posto un cinese!

Antonio Giovinazzi non sarà più un pilota della Alfa Romeo nella prossima stagione: al suo posto ingaggiato il primo cinese nella storia

Antonio Giovinazzi
Antonio Giovinazzi (Foto Florent Gooden / DPPI / Alfa Romeo)

Era il segreto di Pulcinella del mercato piloti della Formula 1: la Alfa Romeo non aveva alcuna intenzione di rinnovare il contratto al nostro Antonio Giovinazzi per la prossima stagione. Ora non è più soltanto un’indiscrezione, ma una decisione ufficiale.

La squadra del Biscione ha infatti annunciato l’appiedamento dell’unico pilota italiano presente sulla griglia di partenza del Mondiale a quattro ruote. Le parole di congedo del team principal Frederic Vasseur sono, come sempre accade in questi casi, all’insegna della retorica.

“Dire addio ad un pilota non è mai facile, soprattutto nel caso di Antonio, che è stato parte della squadra per così tanto tempo”, commenta il boss francese. “Separandoci, conserveremo i ricordi dei momenti belli traendo insegnamento da quelli meno piacevoli, consapevoli di quanto ci hanno fatto crescere insieme come squadra. Auguriamo ad Antonio il meglio per il suo futuro dopo la stagione 2021: prima di allora, abbiamo ancora tre gare per raggiungere altri buoni risultati insieme, e finire al meglio la stagione.”

Alfa Romeo, al posto di Giovinazzi arriva Zhou

La vera sorpresa, però, sta nel nome del sostituto indicato dalla Alfa: si tratta del giovane Guanyu Zhou, il primo cinese nella storia della Formula 1.

“Un pilota talentuoso, come hanno dimostrato i suoi risultati in F2, e non vediamo l’ora di aiutarlo ad esprimere il suo talento in Formula 1“, lo definisce Vasseur. “Siamo orgogliosi della nostra coppia di piloti per il 2022 e siamo sicuri che Zhou darà vita ad una collaborazione proficua con Valtteri. Siamo inoltre impazienti di accogliere tutti i nuovi fan cinesi che si uniranno alla squadra: Alfa Romeo è un marchio storico che rappresenta lo spirito della Formula 1. Faremo del nostro meglio per rendere grande l’esperienza del nostro sport in Cina”.

Comprensibilmente felice Zhou: “Da sempre, ho sognato di salire più in alto possibile in questo sport che mi appassiona così tanto. Ora il sogno è diventato realtà. È un privilegio per me iniziare la mia carriera in Formula 1 con una squadra così iconica, che ha introdotto così tanti giovani talenti in passato. Mi sento pronto per raccogliere la grande sfida che la Formula 1 rappresenta, il punto più alto da raggiungere nel mio sport, accanto a un talento di fama mondiale e affermato come Valtteri Bottas. Desidero ringraziare il team per questa opportunità. Il prossimo anno l’obiettivo sarà quello di imparare tanto e nel più breve tempo possibile. Essere il primo pilota cinese in Formula 1 è una svolta per la storia degli sport motoristici nel mio Paese. So che le aspettative saranno molto alte, ma come sempre questo sarà lo stimolo essenziale per migliorarmi e ottenere sempre di più.”

Guanyu Zhou
Guanyu Zhou (Foto Alfa Romeo)

LEGGI ANCHE —> Leclerc e Alonso, due opinioni opposte sulla rimonta di Hamilton