Yamaha MT-10, la hypernaked cambia motore, ciclistica ed elettronica

La nuova Yamaha MT-10 pronta a conquistare i clienti europei. Nelle concessionarie nel primo trimestre del 2022.

Yamaha MT-10 (media press)

Yamaha ha rinnovato la sua hypernaked, dotandola di più potenza, più apparecchiature elettroniche e un design ancora più accattivante. La famiglia Yamaha Master of Torque ha un altissimo numero di vendite in Europa, essendo un successo sin dal momento del suo lancio. Dopo un anno di silenzio ritorna a listino con una versione aggiornata, specie per quel che riguarda motore, dotazione, stile, elettronica e ciclistica. Pur mantenendo un design minimalista, esaltato dai nuovi fari a LED twin-eye mono-focus con fascio abbagliante e anabbagliante separati. Le luci diurna sono piazzate sopra il faretto.

Il propulsore CP4 con tecnologia Crossplane ereditato dalla R1 ora offre più potenza. Yamaha MT-10 2022 beneficia di pistoni forgiati in alluminio leggero, cilindri direttamente cromati per garantire la massima efficienza, oltre a nuove impostazioni per migliorare la coppia e il sound. Si è lavorato sul sistema di iniezione per offrire una risposta più lineare tra i 4.000 e gli 8.000 giri, insieme a nuovi sistemi di aspirazione e scarico. A rendere ancora più caratteristico il sound partecipa il nuovo scarico in titanio che enfatizza la sequenza di accensione a scoppi irregolari.

Ciclistica ed elettronica

La parte ciclistica incorpora un telaio Deltabox in alluminio, che utilizza il motore come elemento autoportante, con l’obiettivo di ridurre il più possibile il peso. Le sospensioni sono state migliorate, con una forcella rovesciata KYB da 43 mm e un ammortizzatore posteriore KYB, entrambi completamente regolabili. All’avantreno da notare la nuova pompa radiale Brembo che serve il doppio disco anteriore flottante da 320 mm con pinze radiali a 4 pistoncini

Sulla Yamaha MT-10 2022 arriva una nuova IMU a 6 assi. Un pacchetto elettronico di tutto rispetto che comprende il nuovo comando ride-by-wire APSG (Accelerator Position Sensor Grip) unito allo Yamaha Chip Controlled-Throttle (YCC-T). Sistema di controllo trazione regolabile su 5 livelli, il Sistema di controllo Slide Control (SCS), il Sistema di controllo LIFT (LIF) antimpennata, l’Engine Brake (EBM), il Brake Control (BC), un ABS cornering e molto altro.

Yamaha MT-10 (media press)