La Suzuki travolge un cameraman: Joan Mir chiede scusa (VIDEO)

Joan Mir ha riportato una caduta durante il GP di Misano-2 e la sua moto ha colpito un cameraman. Fortunatamente nessuno ha riportato ferite.

Joan Mir (getty images)

Durante il GP dell’Emilia Romagna, dove si sono registrate ben 51 cadute, Joan Mir ha riportato un incidente ad alta velocità e la sua Suzuki ha investito un cameraman. Attimi di paura ma fortunatamente nessuno è rimasto ferito. La pista italiana, con i suoi sbalzi di temperature, ha messo a dura prova il grip e commettere un errore era sin troppo facile. Lorenzo Savadori nelle prove libere ha riportato una caduta che lo ha costretto alla sala operatoria.

Nel caso dell’incidente di Joan Mir fortunatamente tutti sono rimasti incolumi, compreso il cameraman che si è visto investito dalla GSX-RR dell’ex campione. Al termine del Gran Premio il pilota spagnolo ha parlato con il cameraman nel suo box e si è scusato per l’accaduto. “Che spavento, vero? Non ti ho visto”, ha detto Joan Mir. “Cosa è successo? La moto si è schiantata e tu sei caduto dalla torre?”.

La riposta del cameraman: “Quello che non ho visto era la tua moto. Sono andato su di te e quando perdi di vista la moto, è qualcosa che arriva molto velocemente. Ma basta, uno spavento e un colpetto. Abbiamo un sistema di assorbimento di sicurezza con una rete, colpo attutito fino a quando la telecamera non mi ha colpito”. Al termine della chiacchierata il pilota maiorchino della Suzuki ha regalato gli stivali firmati e lo ha ringraziato per il suo lavoro.