Il dramma di Grosjean e quel dolce ricordo di Vettel

Per Grosjean ci sono stati mesi difficili. Il driver francese li ha raccontati in un’autobiografia scritta a 4 mani con la moglie.

Grosjean (GettyImages)
Grosjean (GettyImages)

L’incidente di Grosjean è stato forse uno dei momenti più drammatici della storia recente della F1.Una scena orribile per chi era lì a guardare la gara. Il pilota francese infatti è andato dritto per dritto contro le barriere a tutta la velocità causando una vera e propria esplosione.

A tenere i tifosi con il fiato sospeso però sono stati soprattutto gli attimi successivi, quando le immagini della tv hanno staccato, non dando più notizie sul pilota. Fortunatamente il tutto è durato veramente per un breve momento e subito dopo è stato inquadrato Grosjean che incolume ritornava al box.

Grosjean e il rapporto con Vettel

Ora, a distanza di qualche mese da quel terribile schianto, è lo stesso protagonista del crash a raccontarlo nel suo libro, scritto a quattro mani con la moglie: “Mi sono svegliato lunedì 30 novembre alle 6 del mattino e c’era Sebastian Vettel. Era preoccupato per me. Seb è probabilmente il driver a cui mi sento più vicino. Sta vivendo la mia stessa vita con i suoi 3 figli e vuole proteggerla con tutto sé stesso”.

LEGGI ANCHE >>> Hamilton non è il pilota più amato: Domenicali sorpreso

Nel libro il driver francese racconta anche della sofferenza post-incidente, quando ha deciso di dover tornare rapidamente in auto per non far si che tutto questo diventasse un tabù. In fondo ogni pilota è consapevole di dover mollare la paura della morte prima di infilarsi il casco se vogliono veramente fare la differenza. La speranza è che l’ex Haas sia riuscito a mettersi tutto definitivamente alle spalle. In ogni caso c’è da sottolineare ancora una volta il bel rapporto con Sebastian Vettel.

Antonio Russo

Romain Grosjean
Romain Grosjean (Foto Instagram/grosjeanromain)