Davide Brivio, una smentita dalla MotoGP: “Non sarà nel nostro team”

Davide Brivio potrebbe essere nuovamente in MotoGP nel 2022, lasciando la Formula 1 dopo un solo campionato. Un team smentisce il suo ingaggio.

Davide Brivio
Davide Brivio (Getty Images)

Si fanno insistenti le voci che danno Davide Brivio verso l’addio alla Formula 1 dopo una sola stagione. L’avventura con il team Alpine non gli starebbe dando le soddisfazioni che si aspettava.

Sta seriamente pensando a tornare in MotoGP, dove invece si è affermato come un grande dirigente sportivo prima con Yamaha e poi con Suzuki. Uno come lui può essere una grande risorsa per qualsiasi squadra nella classe regina del Motomondiale. Ma sono quasi tutte a posto per il ruolo di team manager in ottica 2022. Sono limitati i posti a disposizione.

LEGGI ANCHE -> Valentino Rossi, l’ultimo casco speciale è in onore dei suoi tifosi (VIDEO)

MotoGP, Brivio non andrà nel team di Valentino Rossi

Le formazioni MotoGP che devono ancora annunciare il proprio team manager per l’anno prossimo sono Suzuki e VR46 Ducati. Quest’ultima è la squadra deve anche chiarire quali saranno i partner che supporteranno il progetto, visti i dubbi riguardanti il contributo economico che doveva arrivare dall’Arabia Saudita.

Intanto Valentino Rossi ha risposto ai rumors inerenti l’ipotesi di ingaggiare Brivio: «Ho un rapporto molto buono con Davide, anche perché fu lui nel 2004 a convincermi a firmare per Yamaha. Assieme abbiamo condivido i momenti più belli della mia carriera e mi è sempre piaciuto il suo modo di lavorare. Credo sia il migliore team manager della MotoGP. Sa fare la differenza, come abbiamo visto in Suzuki. Parlo spesso con lui, ma non so niente del suo futuro. Non so se resterà in Formula 1 oppure tornerà in MotoGP. Dovesse tornare, non lo farà con il nostro team perché abbiamo altri progetti e non abbiamo parlato con lui di questo».

Rossi ha una stima enorme nei confronti di Brivio, però non è previsto il suo ingaggio da parte del team VR46 Ducati. La squadra del Dottore punterà su un’altra figura (Pablo Nieto?) per l’avventura in MotoGP. A questo punto, è probabile un ritorno in Suzuki per il manager lombardo. Joan Mir si è già detto favorevole a questo eventuale ritorno, essendo mancato molto alla squadra un dirigente come lui.

Davide Brivio con Valentino Rossi e Colin Edwards (Getty Images)