Ecclestone allarmato per Schumacher: “Ha sbagliato tutto”

Schumacher si sta bruciando alla Haas? L’ex patron della F1 Ecclestone è convinto che il tedesco abbia sbagliato strategia.

Mick Schumacher (©Getty Images)

Mick Schumacher è entrato presto nel cuore dei tifosi e del paddock, un po’ per la storia personale, un po’ per quella faccia da bravo ragazzo che fa quasi tenerezza in un mondo tanto spietato come quello della F1. E ora sono in molti ad interrogarsi sulla bontà delle sue mosse dopo il successo in F2 dello scorso anno.

L’ingaggio in Haas, in un team con una macchina ferma nello sviluppo, non è stato forse il passo più opportuno per un pilota che tutti hanno interesse di vedere sbocciare e possibilmente approdare in Ferrari.

Tra i più perplessi Bernie Ecclestone, certo che il figlio di Michael avrebbe fatto meglio a scegliere la strada Alfa Romeo. “Lì avrebbe potuto confrontarsi con un compagno veloce ed esperto come Kimi Raikkonen, che tra l’altro aveva intessuto un ottimo rapporto con suo padre quando erano rivali”, l’analisi dell’ex Supremo ad F1i.com.

A suo avviso, il problema, è che dopo una stagione alle spalle, il 22enne non ha ancora capito il suo verso valore in quanto in squadra non è particolarmente competitivo. “Ha bisogno di un’auto più valida, inoltre Mazepin non è un buon termine di paragone”.

Schumi Jr. ha l’atteggiamento giusto

A proposito della condotta del tedeschino, il suo ingegnere di pista nell’equipe americana Ayao Komatsu lo ha promosso a pieni voti.

“Lavora sodo ed è molto autocritico”, ha dichiarato a Motorsport.com. “Cerca sempre come progredire. Quando parla, evidenzia i suoi errori e non si deprime. Anzi quando sbaglia si sente più motivato”.

Ben contento di averlo nel gruppo anche nel 2022, il tecnico infine ha esaltato le sue doti di uomo-squadra e la sua abilità di spronare il box.

Mick Schumacher, Haas (©Getty Images)

Chiara Rainis