Axel Bassani spiega: “Più sicuro lottare con Rea, Razgatlioglu e Redding”

Bassani al settimo cielo dopo il fine settimana in Argentina. Il rookie del team Motocorsa Ducati è una delle rivelazioni della Superbike 2021.

Axel Bassani
Axel Bassani, pilota del team Motocorsa Ducati (Getty Images)

In Argentina i riflettori erano puntati soprattutto sul duello Razgatlioglu-Rea, ma anche Axel Bassani è stato protagonista di questo round Superbike. Il rookie italiano ha confermato la sua grande crescita ottenendo dei risultati molto importanti.

A San Juan Villicum due quarti e un quinto posto. Il pilota veneto ha lottato con i migliori e si è rivelato la sorpresa del weekend. Sicuramente meritata la conferma nel team Motocorsa Racing per il 2022. E Ducati farà bene a dargli del buon supporto tecnico, perché se lo merita.

LEGGI ANCHE -> SBK, Jonathan Rea: “Niente da perdere. La pressione sarà su Toprak”

Superbike, Bassani felice del weekend in Argentina

Bassani al termine del round Superbike in Sudamerica si è detto felice delle sue performance: «Per me era la prima volta – ha detto Speedweek assieme a questi piloti così forti e con tanta esperienza. Nella prima parte di Gara 2 il ritmo non era molto veloce, ho provato a sorpassare e volevo stare davanti. Ma tra me e me ho pensato di dover stare calmo e di dover guardare prima gli altri. Il quarto posto è molto buono. È stato un ottimo weekend, sono felice del lavoro della squadra».

Ad Axel è stato domandato come si è sentito a lottare con i top rider della Superbike: «Per me è stato più facile combattere con loro che per il decimo posto, perché è più sicuro. Non ci sono sorpassi sconsiderati o pericolosi. È grandioso correre contro Scott, Johnny e Toprak. Ho capito come gestire la mia gara».

Axel Bassani
Axel Bassani, super stagione da rookie in Superbike (Getty Images)